Fenomeno: Cosa significa sentire una voce pronunciare il proprio nome quando non c’è nessuno

Un fenomeno che porta il nome di chiaroudienza ed indica una capacità che potresti avere anche tu

Forse a molte persone, più o meno consapevolmente, è capitato di vivere una strana esperienza, un fenomeno. Quella cioè di udire, come all’improvviso, una voce senza riuscire a capire da dove provenga. Il fenomeno, legato al concetto della guida spirituale, ha un nome ben preciso: chiaroudienza. 

Il dizionario italiano definisce la presenza di una guida spirituale, come una forma di chiaroveggenza  nella quale si percepiscono voci o suoni come provenienti da lontano.

Una recente intervista ad una persona che ha vissuto il fenomeno, racconta in questo modo l’incontro con la sua guida spirituale.

“Lavoravo come receptionist in un hotel, e durante un turno di notte, mentre ero solo, ho sentito chiaramente pronunciare il mio nome.

Non c’era nessuno nell’ambiente, ero solo, e il manutentore era a riposare nell’altra zona dell’albergo.

Il fenomeno è capitato anche successivamente, sino a quando ho compreso che qualcuno intendeva lasciarmi un messaggio importante.”

Il fenomeno e la spiegazione scientifica

 

Cercando di comprendere meglio ruolo e scopo di una guida spirituale, quello che appare comune a coloro che hanno vissuto esperienze come quella riportata, è la sensazione di dover ricevere un messaggio speciale.

Secondo gli studiosi dei fenomeni chiamati paranormali questi esseri soprannaturali hanno la missione di aiutarci durante la nostra vita sulla terra.

Fenomeno chiaroudienza

Di indirizzarci, di guidarci a vivere secondo uno scopo più chiaro e preciso. Alcune guide spirituali rimangono con noi per tutta la vita, mentre altre scompaiono a un certo punto, dopo un certo lasso di tempo.

La guida spirituale può avere diversi livelli di coscienza. La sua voce può essere femminile o maschile, anche se in realtà sono solo di un tipo di energia. Possono essere un parente defunto o qualcuno che abbiamo conosciuto in un’altra vita.

Occorre anche dire che la scienza ha cercato di fornire una spiegazione riguardo il fenomeno di chiaroudienza.

Gli scienziati ritengono che le voci possano manifestarsi a causa di un evento traumatico  vissuto dall’individuo.

Un incidente, o un fatto che ha alterato il vissuto psicologico dell’individuo.

Quindi, proprio per questo, non c’è motivo di temere.

È necessario però cercare di capire e scoprire l’origine di queste voci. Se derivano da un trauma o se siamo in presenza di una guida spirituale.

O se, come pensa qualcuno, le due situazioni possono coincidere. Se cioè un evento improvviso abbia aperto, come per caso, una sorta di canale di comunicazione sino ad allora chiuso e mai percepito.

Quello che è importante non è solo tentare di chiarire cosa determini l’apparire della voce, quanto riflettere sul messaggio che vuole consegnare.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.