Non smettere mai di essere una brava persona per colpa delle persone false e cattive

In un mondo dove la malvagità ha spesso la meglio e la bontà viene vista come una debolezza, tu resta quello che sei

“Le due sorelle, l’ipocrisia e la cattiveria, si infilano in tutti i luoghi del mondo”. Il pensiero di Goswin de Stassart per dipingere un mondo che sempre più velocemente sembra andare alla deriva. Dimenticando principi, calpestando valori. Ma tu no. Malgrado questo, malgrado tutto. Non smettere mai di essere una brava persona per colpa delle persone false e cattive.

Anche se la tua voce è una voce fuori dal coro. E se la cura che richiedono le ferite del tuo cuore non tengono il passo con nuovi lividi e nuove delusioni. Tu no. Resta quello che sei.

Ti avranno detto forse mille volte di fare attenzione ai lupi travestiti da agnelli. A quegli individui che mascherano con consumata abilità ipocrisia e malvagità.

Riconoscerli non è affatto facile ed evitarli, quando rivelano il vero volto, non sempre è possibile. A volte queste persone sono membri della nostra famiglia, colleghi di lavoro, amici addirittura. O almeno eravamo noi a ritenerli tali. Non importa. Tu resta ciò che sei.

Non smettere comunque. Non smettere mai di essere una brava persona per colpa delle persone false e cattive. E non chiudere il tuo cuore, non cambiare la direzione dei tuoi passi.

Brava persona

Le brave persone procedono a testa alta e schiena dritta

Anche quando l’ingratitudine e i tradimenti altrui provocano quel dolore e quell’amarezza che mozzano il fiato.

E soprattutto quando è sempre la bontà a soccombere e la malvagità ad essere premiata. Quando non si raccoglie ciò che si è seminato malgrado gli sforzi, la cura, le attenzioni profuse. No, tu resta la persona che sei.

“Nella parte di questo universo che noi conosciamo c’è grande ingiustizia e spesso il buono soffre e spesso il cattivo prospera e si fa fatica a dire quale delle due realtà sia più irritante”.
(Bertrand Russell)

Continua ad essere una brava persona, continua a praticare la gentilezza anche quando tutto ciò che riceverai saranno porte chiuse in faccia. Il mondo ha bisogno di gentilezza.

Non consentire che l’ingratitudine e le offese spengano il tuo sorriso e la rettitudine delle tue azioni.

E non cambiare i tuoi abiti con quelli scintillanti di vanità e presunzione, continua ad indossare i tuoi cuciti con la dignità.

Non adattarti a diventare altro da te

Non diventare altro da te

Non adattare il tuo sentire a quello degli altri, non lasciarti contagiare dalla febbre di successo e potere. No, tu no. Resta ciò che sei.

“La cattiveria è degli sciocchi, di quelli che non hanno ancora capito che non vivremo in eterno”.
(Alda Merini)

Anche quando il tuo corpo stanco ti urla “basta” e il tuo cuore ti ricorda di non poterne più. Nemmeno allora.

Non smettere mai di essere una brava persona per colpa delle persone false e cattive.

Tu resta bella. Come sei.

Giornodopogiorno.org è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato con le nostre notizie
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.