Non lasciare che il comportamento degli altri distrugga la tua pace interiore. Ignora e vai avanti

Perché è necessario ignorare i pregiudizi, i pettegolezzi, tutto ciò che attenta alla tua serenità

“Non lasciare che il comportamento degli altri distrugga la tua pace interiore”. Le parole del Dalai Lama sono un consiglio, un’esortazione per tutti coloro che pur coltivando i valori più nobili nel cuore, sereni non sono.

Perché non è affatto semplice essere cittadini in un modo vestito dall’ipocrisia. Le cui strade sono piene di miserie umane e nelle tasche. E le luci brillano di falsità.

Non è facile non assorbire un’aria impregnata di energie negative. Di continuare ad avere la pace nel cuore.

Quando vediamo che intorno a noi non esiste gratitudine e rispetto, quando ciò che raccogliamo non è mai quello che abbiamo seminato, restare puliti ed onesti sembra non avere senso. E comunque sempre paga la tua serenità.

È a questo punto che si può cadere nella trappola dei manipolatori.

La pace interiore comincia nel momento in cui decidi di non permettere a un’altra persona o un altro evento di controllare le tue emozioni.
(Anonimo)

Essere condizionati noi stessi dagli atteggiamenti negativi altrui. Condizionati da uno stile di vita sempre più fatuo e vanesio.

Pace interiore

Ma cos’è la pace interiore? E come si raggiunge?

Nessun altro piacere è più grande della pace.
(Buddha)

La pace interiore è un bene supremo. Raggiungibile solo quando la mente è sgombra da ogni condizionamento e il cuore da ogni emozione tossica.

Lavorare sulla nostra coscienza e sulla nostra volontà, può proteggere ciò che siamo malgrado una realtà che esercita pressioni per uniformarci, ma che non ci somiglia.

Prenderne atto significa iniziare un percorso che salvi la nostra sensibilità pur rendendoci più forti. Percorso che ha come obiettivo la serenità pur attraverso uno scudo.

La felicità e la pace del cuore nascono dalla coscienza di fare ciò che riteniamo giusto e doveroso, non dal fare ciò che gli altri dicono e fanno.
(Mahatma Gandhi)

Le armi non quindi spade e fucili da imbracciare. Sono la meditazione, la consapevolezza di sé, del proprio valore di individuo unico. Con i suoi limiti e le sue doti.

È un agire che si basa sulle proprie possibilità, che punta al miglioramento, ma senza mai nuocere ad alcuno. Mai ai danni di qualcuno.

Insegnamento del Dalai Lama

La pace interiore non è altro che una vita vissuta con coscienza, saggezza e rispetto. Per noi stessi, per gli altri. Per la vita stessa.

Ed ecco che le parole del Dalai Lama diventano un’indicazione fondamentale per scegliere la strada giusta. Da incidere nella mappa della nostra mente e della nostra anima.

“Non lasciare che il comportamento degli altri distrugga la tua pace interiore. Ignora e vai avanti”.
Andiamo avanti.

Potrebbe inoltre interessarvi leggere: 

Giornodopogiorno.org è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato con le nostre notizie
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.