Le persone piene di sé sono vuote dentro. Caratteristiche e motivazioni

Quelle che non ammettono mai i propri limiti e stagnano nelle proprie convinzioni

Non ascoltano mai il parere degli altri e pensano di non aver bisogno di alcun consiglio. Non rispettano gli spazi altrui, perché a loro tutto è dovuto. In realtà non rispettano nemmeno il prossimo. Credono che tutto ruoti intorno al loro. Il centro dell’universo, esseri perfettissimi. Eppure le persone piene di sé sono vuote dentro. Quasi sempre.

Li conoscete i superbi? I narcisisti innamorati solo ed esclusivamente di se stessi. I figli dell’arroganza e dell’egoismo. Ma entriamo meglio nei dettagli e scopriamo le caratteristiche che portano ad affermare la loro pochezza d’animo.

Perché le persone piene di sé sono vuote dentro?

Danno la priorità a loro stessi

Dinanzi ai loro bisogni e desideri, tutto passa in secondo piano. Amici, partner, persino i figli. E per soddisfarli, non esitano ad utilizzare qualsiasi mezzo. Non sanno cosa sia il senso di colpa o di coscienza.

Non sanno costruire amicizie autentiche

Li sentiamo spesso lamentarsi della falsità o dell’inadeguatezza altrui, mentre sono le persone piene di sé a non saper instaurare un rapporto vero e profondo. Perché l’amicizia non è solo un prendere. È condivisione, una parola sconosciuta nel loro dizionario.

Credono che tutti gli sia dovuto

E danno tutto per scontato. Si stupiscono quasi davanti a un no oppure ad un divieto. Non si chiedono il perché, non si fermano a riflettere o approfondire. Inoltre non conoscono il concetto di gratitudine. Chiedere ed ottenere, non c’è spazio per altro nella loro mente.

Hanno un ego smisurato

Molte volte abbiamo sottolineato l’importanza dell’autostima. Della necessità di credere in se stessi e nelle proprie capacità. Ma questo non ha nulla a che fare con la superbia e la presunzione delle persone piene di sé che non pensano mai di dover migliorare. Sono convinte di essere perfette come sono e assolutamente superiori agli altri.

Credono di essere invidiate da tutti

A costo di sembrare ridicole, accusano chiunque di provare invidia e gelosia nei loro confronti e nei confronti delle loro doti. Anche quando è fin troppo evidente che queste doti non esistono.

Le persone piene di sé sono vuote

Infelici e prigioniere delle loro convinzioni

Odiano essere messe in discussione e contraddette

Le persone piene di sé sono così vuote dentro da non riuscire a reggere un confronto. Non hanno le risorse necessarie, non hanno nemmeno ideali da difendere. Per questo se giudicate o contraddette, reagiscono violentemente e diventano ingestibili.

Sono persone infelici

La felicità è fatta di piccole cose. È la compagna fedele dell’umiltà e della gratitudine. Le persone piene di sé sono troppo occupate a innalzare piedistalli dove collocarsi per poterlo comprendere.

E non sono libere. Perché la libertà è per le persone profondamente connesse con se stesse. Quelle che non subiscono condizionamento di sorta. Che sanno condividere e dimostrare gratitudine con gesti e parole.

Le persone piene di sé sono prigioniere della povertà più spaventosa, quella d’animo.

Un invito alla lettura: 

Giornodopogiorno.org è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato con le nostre notizie
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.