8 motivi per cui non dovresti sacrificare tutto per i tuoi figli

Essere una madre, senza mai dimentica la donna

La scelta di essere madre è una scelta consapevole che richiede spesso sacrifici e rinunce. Ma sacrificare tutto per i tuoi figli non sempre è la scelta più saggia, sebbene l’istinto di una mamma sia quello di mettere al primo posto l’esigenza di un figlio.

Accade così che si rimanda, si dice a se stesse che per un’uscita con le amiche ci sarà un’altra occasione. Si finisce per sacrificare ogni propria necessità in omaggio al benessere e alla felicità dei figli.

Si tende a calmare l’idea di un desiderio legittimo pensando che, comunque, si potrà fare la settimana prossima o quella dopo ancora. Quante volte lo hai fatto anche tu?

A lungo andare però mettere costantemente da parte un proprio bisogno, non imparare a delegare o chiedere la collaborazione del partner, rischia di diventare nocivo per la stessa donna.

Rinunciare sempre a tutto non solo non è giusto ed equilibrato, ma non è vantaggioso nemmeno per i tuoi figli.

Una donna che dimentica se stessa, che rinuncia sempre, che non tiene più in considerazione la sua persona, rischia di arrivare ad un punto di non ritorno.

Impara quindi a ricaricare le batterie non sacrificando sempre e solo tua. Oltre ad essere giusto, è utile proprio per quei compiti di mamma che quotidianamente si devono svolgere.

Madre

Vediamo insieme 8 valide ragioni per non sacrificare tutto per i tuoi figli

1- I tuoi spazi, le tue cose

Avere un tuo spazio, un momento della giornata dedicato solo a te, ti permette non solo di curare il tuo aspetto, ma la tua interiorità. A fare il pieno di energia staccando per un attimo da impegni e responsabilità.

2- Tempo per la coppia

Il rapporto con il proprio partner, intimità e complicità, non devono venire meno con l’arrivo dei figli. Anzi. Il legame deve esserne rafforzato. Trascurarsi è un errore che va assolutamente evitato.

3- I tuoi figli non ti appartengono

Appartengono al mondo, alla vita, pur avendo con te il legame più bello e profondo.

4- Lasceranno il nido

Proprio così. I tuoi figli cresceranno, voleranno il loro volo e tu sarai fiera e orgogliosa di vederli spiegare le ali se avrai lavorato sulla tua e la loro indipendenza.

Suggerimenti

5- Sindrome da nido vuoto

Investire tutto sui propri figli, ogni pensiero, gesto e attimo della giornata, significa ritrovarsi un giorno improvvisamente soli. Senza nulla da fare, senza le giuste risorse per superare la loro assenza e la nostalgia. Che pur son legittime, quando equilibrate.

 

6- Evitare la frustrazione

I tuoi sogni, le tue necessità, i tuoi piccoli desideri, un giorno potrebbero diventare rimpianti o fonte di frustrazione. Realizzare qualcosa per te stessa, concederti un pomeriggio o una serata con le amiche, non ti rende una madre egoista, ma completa.

7- I sacrifici hanno un peso

E con il tempo pesano sempre più. Quando i tuoi figli saranno cresciti, quando ti renderai conto che non avresti tolto nulla a loro se avessi pensato anche un po’ a te.

8- Una madre realizzata

I tuoi figli non vogliono una mamma stanca e scontenta. Hanno bisogno di una madre che si senta serena e realizzata, che insegni loro il rispetto per il proprio tempo e quello altrui. Per i propri spazi e gli spazi altrui.

Pensaci alla prossima rinuncia che starai per fare o prima dell’ennesimo rifiuto ad uscire. Pensa a te non solo come ad una madre, ma anche come ad donna, compagna, amica. Completa. Serena.

Un invito alla lettura: 

Giornodopogiorno.org è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato con le nostre notizie
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Close
Close