Avere un cane in casa fa bene alla salute del tuo bambino. Parola di esperti

Alla salute, agli occhi e... al cuore. Ecco tutti i benefici di avere un amico a quattro zampe.

Che avere un amico a 4 zampe in casa facesse bene lo si sapeva, ma ora una importante conferma arriva anche dal Canada.

Una ricerca accurata del Dipartimento di Medicina della University of Alberta si spinge oltre il miglioramento della qualità della vita. Afferma che avere un cane in casa migliora anche la salute dei bambini!

Prima di andare a vedere nel dettaglio i risultati dello studio che certifica che avere un cane in casa fa bene alla salute, osserviamo un dato importante.

In Italia, secondo l’ultima stima, sono oltre 7 milioni i cani presenti nelle famiglie. Altrettanti i gatti, altri preziosi amici inseriti nelle osservazioni dell’Università canadese.

Come rilevato dalle statistiche ufficiali il passo da fare per favorire la presenza di un cane in casa è ora di natura legislativa.

Se guardiamo infatti come i nostri amici a 4 zampe vengono valorizzati in Germania, Austria, ed altri paesi europei, risulta evidente il ritardo italiano.

Fatta questa riflessione torniamo a vedere nel dettaglio l’importante ricerca dell’Università canadese. Come affermato in maniera inequivocabile avere un cane in casa minimizza, soprattutto per i bambini, il rischio di allergie.

Avere un cane in casa: non solo gioia

Avere un cane in casa migliora la salute

Un bambino che gioca e ruzzola con un amico a quattro zampe infatti sviluppa, secondo i ricercatori, un sistema immunitario più forte.

Gli studiosi hanno infatti analizzato le feci di un campione di bambini che vive a contatto con un cane o un gatto.

Ed hanno scoperto come la presenza di alcuni batteri quali Ruminococcus e Oscillospira svolga una funzione importantissima.

Al contrario di quello che si potrebbe comunemente pensare, questi batteri rafforzano il sistema immunitario. Nello specifico i ricercatori hanno anche reso pubblico come questi batteri portino i loro vantaggi anche in situazioni particolari.

I bambini nati da parto cesareo anzichè naturale, quelli che per svariati motivi non godono di allattamento al seno, coloro che sono costretti all’assunzione di antibiotici.

Ebbene, anche e soprattutto in questi casi, la funzione protettiva di questi batteri risulta accertata.

Avere un amico a quattro zampe in casa riduce la probabilità di diffusione degli streptococchi di tipo B, responsabile della polmonite nei bambini.

Fido è migliore di uno yogurt!

Oltre a quanto esposto, la presenza di un cane in casa, porta anche vantaggi di tipo probiotico.

Come dire, una carezza o una mezz’ora con il proprio cane danno maggiori benefici dell’assunzione di uno yogurt!

La condivisione degli stessi spazi con un animale domestico aiuta infatti ad eliminare quei batteri cattivi che danneggiano l’apparato digerente.

E, grazie a questo, a migliorare salute e difese immunitarie di adulti e bambini!

Non perdete:

Close
Close