Test psicologico delle immagini: la figura che scegli rivela le tue difficoltà

Scegli una delle figure proposte e scopri la tua più grande difficoltà

Ostacoli, difficoltà, piccole e grandi lotte quotidiane che ognuno di noi affronta o cerca di evitare. Il test psicologico delle immagini che vi proponiamo parla proprio di questo. Dei piccoli inciampi che a volte, assumono la forma ed il peso di veri e propri macigni.

Quello che nella nostra mente ha i contorni di una montagna ripidissima, spaventa, atterrisce. Ed ognuno cerca quindi di non affrontarla. Inconsapevolmente spesso, ma è proprio questa paura che ci impedisce di essere sereni, meno ansiosi.

Vediamo allora cosa stiamo cercando di evitare oppure che stentiamo a superare. Il test può rivelarsi veramente utile in questo senso. Proviamo!

Test psicologico delle immagini: Scegliete una delle figure e leggete il profilo ad essa corrispondente

Test psicologico delle immagini

Ma prima di partecipare al il test e di scoprire quindi qual è la più grande difficoltà che stiamo vivendo, spendiamo ancora due parole su questo concetto.

Seneca era solito dire che solo attraverso le difficoltà si ha la possibilità di arrivare alle stelle. Conoscere ciò che spaventa, quello che inquieta, è il primo e più importante passo verso il miglioramento di se stessi.

Scoprire la più grande difficoltà significa imparare che dalla prova più grande può nascere il miglioramento più importante. Vediamo quindi insieme questo test, e concentriamoci sulle risposte che esso contiene.

Quale figura racconta la vostra più grande difficoltà?

Figura n.1

Prima opzione

Chi sceglie la figura numero 1 del test incontra le maggiori difficoltà quando quando si trova a dover fare delle scelte. Difficoltà intesa come forma di incertezza e indecisione che attanaglia quando si è di fronte ad un bivio.

Paura di sbagliare, ma anche di rischiare ciò che si possiede. Una difficoltà che molte persone incontrano, soprattutto quando vengono messe costantemente alla prova e di fronte a cambiamenti continui.

In questo caso occorre ricordare che ciò che si è raggiunto non è casuale. È la dimostrazione che siamo in grado di vincere le sfide. E quindi possiamo tranquillamente affrontarne altre, avendone la capacità e facendo tesoro delle esperienze acquisite.

Figura n.2

Seconda opzione

La difficoltà più grande di coloro che hanno scelto la figura numero 2 del nostro test, è nella ricerca della perfezione nella loro che, in qualunque occasione, anzichè essere uno stimolo diventa un ostacolo. Essere esigenti con se stessi, pretendere il meglio da quello che si fa è un fatto sicuramente importante.

A patto che questo atteggiamento non diventi un freno e qualcosa che inibisca il proprio potenziale. Una dose di tolleranza verso se stessi è quanto mai necessaria, insieme al riconoscimento che non tutto merita lo stesso impegno.

E infine la terza opzione:

Figura n.3

Terza opzione

La difficoltà di chi ha scelto la terza figura è quella forma mentale che porta a preoccuparsi eccessivamente di tutto. Una sorta di apprensione che spesso sfocia nel senso di impotenza. Che non stimola all’azione e al risultato che si può raggiungere agendo, magari anche sbagliando.

Chi cerca di analizzare tutto, di prevedere ogni dettaglio, spesso non dimostra di essere una persona scrupolosa. Ma, al contrario, manifesta la difficoltà all’azione, al fare. Non tutto si può prevedere, anche perchè la vita non è una partita a scacchi. E quindi andare, e correggere cammin facendo!

Per chi desidera partecipare ad altri test, suggeriamo: 

Close
Close