Nessuno stipendio vale la tua salute e la tua pace mentale

Dare priorità a se stessi e non allo status sociale. Ecco perché

Viviamo l’era dell’apparenza. Il denaro è la nostra più grande preoccupazione. Non basta mai. Anche quando in realtà il necessario c’è, ma manca per il superfluo. Eppure nessuno stipendio vale quanto la propria salute e la propria pace mentale.

Non lo capiamo. Perché è quel concetto di superfluo che ci sfugge. Lo chiamiamo “indispensabile “, ma dovremmo riconoscere che non sempre è così.

Ci sovraccarichiamo di lavoro per guadagnare di più, per ricevere a fine mese una paga più alta. Sacrifichiamo il nostro tempo libero, il sonno, noi stessi… riusciamo ad ottenerlo finalmente. Ma ancora non basta.

Ci sembra assurdo. Più è alto lo stipendio, più è alta la preoccupazione. Più guadagniamo e meno ci basta quanto abbiamo guadagnato.

Arriviamo a fine mese con il fiato corto. Dov’è finito il nostro denaro? Quale pozzo misterioso lo avrà mai ingoiato?

Apparenza. Quel mostro si chiama apparenza. O superfluo se preferisci. Indispensabile? No.

Salute e pace mentale

E attenzione. La mia riflessione non riguarda chi realmente è costretto a fare sacrifici immani per portare a casa uno stipendio decente. Chi ogni giorno combatte contro difficoltà oggettive, che spesso si priva di tutto e ugualmente non basta.

Ma queste persone non si vedono mai far la fila per essere i primi a possedere il nuovo modello iPhone che costa quanto 3 mesi di affitto. Non le vedi nelle agenzie di viaggi intente a prenotare una crociera. Non li incontri nei negozi alla moda e nei ristoranti chic della città.

La mia riflessione riguarda chi può ritenersi comunque un privilegiato, ma butta nel pozzo misterioso oltre al denaro, la possibilità di essere meno infelice, meno stressato. Più sereno.

Nessuno stipendio vale la tua salute e la tua pace mentale

Nessuno stipendio vale la tua salute

Il lavoro è necessario, un buon stipendio è importante. La tua salute di più. La serenità mentale non ha prezzo e non si compra in nessun supermercato.

Si ottiene trascorrendo del tempo con i propri affetti, dedicando cura e attenzione anche se stessi. Riposando le giuste ore e fermarsi ogni tanto per tirare il fiato. Meglio un vestito in meno, ma una partita a calcio con tuo figlio.

Meglio una pizza in meno, ma una passeggiata al parco con i tuoi bambini. Si, meglio uno stipendio più basso, ma priorità più autentiche.

Lo stress logora. Le continue tensioni ci indeboliscono. La mancanza di sonno, di relax, alla lunga minano la nostra salute fisica e mentale.

Bisogna lavorare per vivere e non vivere per lavorare. Perché così saremo sempre e comunque infelici, insoddisfatti. Mai sereni, mai paghi.

Cosa te ne fai di un grosso stipendio in tasca se nel cuore ti manca la gratitudine?

Riscoprire la gratitudine

E cosa te ne fai se ti manca il tempo per realizzare con esso tutte quelle cose che contano davvero?

Lo butti in quel pozzo misterioso, per poi ricominciare a pensare come fare per guadagnare di più. Perché non basta. E perché non basta non lo sai più.

No. Nessuno stipendio vale la tua salute e la tua pace interiore. Il tuo sguardo su tutto ciò che conta. E la gratitudine nel cuore.

Invito alla lettura:

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Close