Perché mi sento sempre stanco? I sintomi, le cause e le soluzioni

Ecco tutto ciò che dovresti sapere quando la stanchezza fisica e mentale non ti danno tregua

Se sei arrivato fin qui, te lo stai chiedendo anche tu: “Perché mi sento sempre così stanco? Perché non la voglia e forza per fare qualcosa?”

Stanchezza. È quella che avverti durante il giorno. Che non passa nemmeno dopo una notte di riposo. Ti svegli forse addirittura più stanco del giorno precedente e occuparti della tua quotidianità, ti costa uno sforzo immenso. Sovrumano.

Il termine stanchezza o astenia, ricorre sempre di più nelle relazioni mediche, e nei risultati di inchieste e studi che riguardano il nostro stile di vita. Uno stato mentale e fisico che sembra cogliere un numero crescente di persone.

Una delle ultime indagini parla di almeno 1 milione di italiani colpiti da questa sensazione di sentirsi sempre stanchi, spossati. Un livello di abbassamento dell’energia e della concentrazione che porta poi una serie di altri problemi ad esso collegato.

Prima di vedere alcuni consigli utili per prevenire la stanchezza, vediamo alcuni dati che ci indicano quando la misura é colma.

“Perché mi sento sempre stanco? Le cause

Perché mi sento sempre stanco

Se fino a qualche tempo fa la stanchezza  era facilmente identificabile con motivi precisi, oggi le cause possono essere differenti.

I ritmi di lavoro, lo stress continuo, uno stato di perenne precarietà, sono le cause ricorrenti che generano la stanchezza che non passa mai. Uno stile di vita che, se da un lato ci impone compiti ed impegni sempre crescenti, dall’altro ci obbliga a prestazioni continue e senza sosta. Soprattutto ci obbliga ad un tenore di vita e al rispetto di determinati standard che producono una sorta di ansia permanente.

Questa, unita ad un ritmo quasi impensabile sino pochi anni fa, sono gli effetti che determinano l’affaticamento fisico e mentale continuo. Una situazione che colpisce un numero crescente di individui.

Come reagire dunque? Qualche soluzione

Astenia, qualche soluzione

Si, esistono delle soluzioni, a patto che si comprenda che non esiste una bacchetta magica o la pillola dagli effetti miracolosi.

È dunque possibile sentirsi meno stanchi facendo attenzione ad una serie di consigli utili e, contemporaneamente, lavorando anche sulle proprie aspettative.

1- Fare una buona prima colazione

Il primo pasto della giornata è fondamentale per la carica energetica che deve apportare. È quindi necessario prendere l’abitudine di fare un primo pasto vario ed abbondante, abbandonando la scelta di caffè e brioches al volo e di corsa.

2- Bere almeno 2 litri di acqua al giorno

Il nostro organismo necessita di liquidi e, soprattutto di acqua. Ecco perché prevenire la stanchezza cronica passa anche da questa regola. Sia che si lavori in ufficio, che in strada, è importante bere almeno 2 litri di acqua al giorno.

3- Limitare l’utilizzo del caffè

Il sentirsi sempre stanchi porta ad aumentare le dosi di caffeina con la convinzione di attenuarne gli effetti. In realtà su un sistema nevoso indebolito, l’assunzione di troppa caffeina porta a sovraccaricare un motore già “ingolfato.”

Buone e cattive abitudini

 

4- Staccare verso metà giornata

Concedersi una pausa, anche breve, verso metà giornata, è essenziale per allentare la tensione, la concentrazione ed avere quindi un momento per se. Spesso correre in modo affannato in palestra con i minuti contati, non è la soluzione più indicata per sentirsi meno stanchi. Molto meglio uno stacco piacevole per un pranzo leggero, o una camminata all’aria aperta.

5- Non portarsi il lavoro a casa

Un’abitudine che sempre più persone considerano ormai all’ordine del giorno. Quella di portarsi lavoro ed impegni oltre l’orario di regolare attività. L’idea di non aver mai finito produce, a lungo andare, uno stress silenzioso che è una delle prime cause della stanchezza continua.

6- Dormire con regolarità

“Perché mi sento sempre stanco se ho dormito? ” Ma sei certo di aver dormito abbastanza? Il riposo è fondamentale e non smetteremo mai di dirlo. L’abitudine prolungata di dormire un numero insufficiente di ore, altera quei sistemi biologici in grado di produrre rigenerazione. È importante quindi riposare il tempo necessario, ma è altrettanto importante arrivare rilassati e non in affanno al momento del riposo.

Potrebbe interessarvi leggere:

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Close