Un cuore buono piange lacrime che nessuno vede. Come il tuo

Dedicato a chi si fa carico dei dolori del mondo, a chi si prende cura degli altri senza mai chiedere nulla in cambio. Malgrado tutto

Tutti noi abbiamo avuto l’occasione di incontrare qualcuno con un cuore buono. Una persona disponibile e sempre pronta all’aiuto. Ma avete mai visto quelle lacrime che cerca di nascondere? Si, proprio quelle nascoste dietro un sorriso.

Oppure avete sempre e solo visto una persona forte, disinteressata, capace di mettere l’altro ed il prossimo sempre davanti a se stessa?

Le persone dal cuore buono

Non è poi così difficile riconoscere una persona con queste caratteristiche. Basta ad esempio osservare una situazione di crisi o di difficoltà.

Infatti in questi frangenti le persone dal cuore buono sono quelle che dimostrano una forza ed un ottimismo senza pari.

Coloro che sanno prendersi sulle spalle problemi e difficoltà, alleviando in questo modo il cammino e la fatica di quelli che non ce la fanno.

Senza chiedere mai nulla in cambio, senza pretendere ricompense o piedistalli.

Un cuore buono piange

Le persone dal cuore buono non agiscono per interesse o per un tornaconto personale. Credono piuttosto che il compito di ciascuno sia quello di esserci.

Di fare, di impegnarsi, di spronare e di contribuire alla felicità e all’ottimismo.

Le persone con un cuore buono non sono però dei robot, e se nessuno si accorge mai delle loro debolezze è perchè non mostrano le loro lacrime.

Le lacrime nascoste dietro il sorriso

Quando nascondono dietro l’ennesimo sorriso la fatica insopportabile è perchè non vogliono apparire fragili.

Non vogliono comunicare tristezza, delusione, sconforto. Le persone con un cuore buono piangono in silenzio, quasi di nascosto.

Le lacrime del cuore

Sono abituate ad essere il faro e la guida per qualcuno, e quindi vogliono sempre mostrare fiducia e determinazione.

Cercando di alleviare la debolezza e la fatica degli altri se ne fanno costantemente carico. Salvo poi sentirne il dolore ed a tratti anche l’impossibilità a reggere questo macigno sulle spalle.

Ecco perchè quando riconosciamo una persona dal cuore buono è importante mostrare verso di essa la stessa empatia e la stessa disponibilità.

Offrire cioè in cambio la stessa forza e lo stesso sostegno, facendole capire che anche lei può avere una spalla su cui poggiarsi.

Il senso della vita delle persone buone

C’è una semplice ma sostanziale differenza tra persone che vivono la loro vita con questo atteggiamento e coloro che, al contrario, sono spesso distratti.

Si chiama senso e significato della vita. Per capirlo prendiamo a prestito le parole di un uomo con cui l’esistenza non è stata tenera, David Grossman.

“Era uno di quei momenti che non si possono misurare con l’orologio, ma solo con i battiti del cuore.”

L’egoismo, il successo, il tornaconto, il senso di inesorabilità cui si contrappone la disponibilità, la gioia, l’altruismo, la meraviglia.
Dedicato ai cuori buoni

Una persona dal cuore buono non è una persona che si accontenta, che se ne sta in disparte.

È una persona però che non pesa tutto sulla bilancia dell’interesse personale ma è capace di impegnarsi e sorridere della felicità altrui.

Ecco perchè è importante asciugarne le lacrime, solo così sapremo diventare, tutti, persone migliori e più umane.

Invito alla lettura:

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Close
Close