Ammalarsi emotivamente per la cattiveria altrui. Succede sempre di più

In un mondo sempre più malvagio ed egoistico, ammalarsi emotivamente a causa della cattiveria altrui è sempre più probabile.

Ci sono molte persone che diffondono continui pettegolezzi basati solo su ipotesi, che vogliono distruggere e diffamare la vita di coloro che non hanno fatto nulla per meritarselo.

E’ inevitabile ammalarsi emotivamente a causa della cattiveria altrui

Tecnologia, scienza e progresso fanno avanzare il mondo a passo decisamente spedito, ma questa velocità si lascia dietro cose troppo importanti, come affetto, empatia, relazioni e sentimenti.

Sembra quasi che più informazioni sono disponibili e meno vengono consultate e prese in considerazione.

Per non parlare dei social network in cui abbiamo ancora moltissimo da imparare, il mondo cibernetico è molto spesso, terra di nessuno, un luogo in cui non esiste legge, ordine e in cui nessuno si preoccupa di ferire l’altro.

Giudicare

Come se lo schermo freddo del computer e degli smartphone contaminassero anche la nostra anima.

Forse, le persone si comportano così perché non vengono viste da nessuno, perché a volte l’anonimato le protegge. Un nuovo termine coniato per questi individui, è “leoni da tastiera”.

Anche nel mondo reale, al di fuori di schermi e di telefoni cellulari, non è facile per nessuno

La competitività esacerbata e l’attaccamento materialistico, purtroppo, finiscono per essere il tonico dominante alla base di diverse relazioni.

Aggiungiamo anche un egoismo che ha inghiottito molte persone che hanno visioni del mondo completamente diverse e il gioco è fatto.

Sono tante purtroppo le persone che diffondono pettegolezzi privi di alcun fondamento, che giudicano e che non sanno amare, perché non sono mai state amate.

E quindi ammalarsi emotivamente è la conseguenza più scontata di fronte alla cattiveria altrui.

Malattia

Non sempre infatti soffriamo per qualcosa che abbiamo fatto noi stessi, o per situazioni che ci raggiungono ma che non cono totalmente collegate alla nostra vita.

Ciò che ad esempio fa male a chi amiamo, in qualche modo fa soffrire anche noi.

Di conseguenza, dovremmo imparare a non lasciarci schiacciare da pesi che non sono i nostri, perché trovare aiuto nel gestire ciò che non ci riguarda sarà sempre più difficile.

Ed è vero, non dovrebbe essere così. Ma purtroppo la nostra società ha preso una deriva sempre più pericolosa in cui sono poche le persone che si salvano.

Sono poche le persone che si trovano ancora su un’isola felice e che non si fanno condizionare troppo dagli atteggiamenti aggressivi e dalla cattiveria altrui.

Leggi anche:

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Close