Amore platonico, amore ideale? Si, se non diventa ossessione

Gli aspetti positivi e negativi dell’amore che non ci fa sentire soli

Chi di noi non ha mai vissuto un amore platonico? Da ragazzini certamente, eppure sempre più spesso capita di viverlo in età adulta. Perché ?

Parlare di relazione platonica significa parlare semplicemente dell’amore, di quel sentimento che si vorrebbe perfetto, puro, completo.

L’amore è il desiderio di possedere il Bene per sempre.
(Platone)

L’amore platonico è quella forma di pensiero, quell’ideale che non rischia di essere contraddetto dalla realtà.

Quel sentimento provato a livello personale e capace di provocare sempre emozioni e pensieri positivi.

Quel moto dell’anima e della mente incapace di generare delusioni, scadere nel litigio e nelle forme più materiali di gelosia?

L’amore platonico non si sazia di materia, anzi preferisce rimanere confinato nella mente, come sospeso, forse perchè non vissuto.

Come nasce l’amore platonico

Come nasce l’amore platonico

Abbiamo citato prima il padre dell’amore platonico, il filosofo Platone. La sua riflessione era semplice e riguardava proprio quell’idea di sentimento che molti sognano.

Infatti, la differenza principale e più importante tra amore vissuto e relazione platonica sta tutta in un particolare.

L’amore platonico rimane tale perchè frutto della fantasia e dell’immaginazione, mentre l’amore che scende sul terreno della concretezza cessa di essere ideale.

Diventa ciò che ognuno sperimenta nella propria vita, e per quanto soddisfatto e appagato perde quel senso di idealità che, invece, caratterizza l’amore platonico.

Spesso, infatti, le più cocenti delusioni nascono proprio dall’idea che una relazione possa incarnare l’ideale di amore che si ha nella propria testa.

Finendo, all’opposto, per generare frustrazione e smarrimento.

Relazione platonica

Ecco quindi che l’idea di amore platonico è un’arma a doppio taglio.

Se da un lato ha il beneficio di celebrare l’amore nella sua forma più bella e genuina, dall’altro può allontanare dalla realtà, e portare a forme di disillusione.

Un sentimento  platonico può essere veramente qualcosa di meraviglioso, ma quando diventa una forma solo idealizzata cessa di essere qualcosa di possibile.

E, alla fine, smarrire definitivamente quella possibilità di essere una forma concreta di relazione tra due persone.

L’anteprima di un sentimento vero

Anteprima del vero amore

Potrebbe essere questa la formula perfetta per vivere in maniera profonda il sentimento dell’amore.

Quell’idea capace di portare una persona ad accettare anche quei limiti e quei difetti che inevitabilmente ognuno possiede, proprio perchè umano e quindi non ideale.

L’amore non deve avere la perfezione come risultato finale, quanto la condivisione e la capacità di superare ostacoli e barriere.

È questa, forse, la forza dell’amore e il compimento del suo ideale più alto.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Close