Crescere bambini felici, le 10 regole che educano alla felicità

10 consigli per un percorso educativo che conduce alla felicità

A ben pensarci non dovrebbe essere necessario avere delle regole per crescere bambini felici.

Perché i bambini nella loro infanzia, quando hanno un tetto ed un sorriso, insieme ovviamente ad una tavola imbandita, non hanno grandi pretese.

Purtroppo la cronaca ci porta spesso notizie che contraddicono queste semplici verità, rendendo impossibile ad un bambino essere felice.

Inoltre, sempre più, anche i nostri stili di vita sembrano compromettere la felicità dei piccoli, costringendoli ad essere spugne che assorbono ansie, paure, litigi.

Come crescere bambini felici?

Uno studio condotto da un team di esperti appartenenti a diversi Paesi, in occasione della Giornata Universale del Bambino, ha stilato un vademecum.

Consigli e riflessioni da tenere sempre presenti quando incrociamo lo sguardo di un bambino, e per vedere dipinto sul suo volto il sorriso della felicità.

Le 10 regole che rendono i bambini felici

Crescere bambini felici

1- Farli giocare molto! Il gioco rende i bambini felici

L‘infanzia è il periodo del sogno, della scoperta, della creatività, quella nella quale qualsiasi cosa può essere motivo di divertimento.

Ecco perchè il bambino deve giocare, magari con qualche arnese tecnologico in meno e provando ad arrangiarsi! Non gli mancheranno mai inventiva e capacità di essere felice!

2- Lasciare fuori i bambini da discussioni pesanti

È risaputo che la mente e la psiche dei piccoli sono delle autentiche spugne. E, contemporaneamente, non possiedono gli strumenti per dominare ansie e paure.

Quindi per non turbare, a volte in modo anche grave, la loro naturale tranquillità, è sempre bene lasciarli fuori da situazioni pensanti, discussioni, litigi.

3- Evitare di paragonarli ad altri bambini

Sempre di più, genitori, zii, tate e persone che convivono con i bambini tendono a raggiungere i loro obiettivi facendo paragoni con altri coetanei.

Quando si inneggia all’amichetto che pare più ubbidiente e ordinato, nella speranza di stimolare il bambino, si commette un grande sbaglio.

Infatti, oltre a stimolare una competizione spesso nociva, si rischia di creare ansia e togliere serenità e felicità al piccolo di casa.

4- Insegnare a superare dalle emozioni negative

I bambini sentono le emozioni, sia quelle positive che quelle negative, in maniera molto evidente.

Ecco perchè riescono a passare dal pianto al sorriso in un batter d’occhio, evidenziando la loro naturale tendenza ad essere felici.

Quando però l’emozione negativa perdura è fondamentale gestirla con pazienza insieme ad un adulto, per aiutarlo a trovare dentro di sè gli anticorpi necessari.

10 regole che educano alla felicità

5- Riconoscere i suoi sforzi

È positivo insegnare ai bambini i loro compiti, ed anche mettere i famosi paletti entro i quali dovrebbero stare.

Ma se non fossero bambini non avrebbero bisogno di incoraggiamento e gratificazione, la vera spinta che li motiva e li sprona.

Ecco perchè un complimento ed una parola di apprezzamento sono pillole di gratificazione capaci di rendere felice un piccolo di casa.

6- Insegnare le tradizioni familiari

I bambini hanno bisogno di radici e di punti di riconoscimento per crescere sereni.

Costituiscono una bussola preziosa che porteranno con loro nel momento della crescita e della maturità.

Senza di esse saranno persone incapaci di riconoscenza e di ricordo.

7- Lasciare che sperimentino e cambino

La crescita di un bambino è costellata di prove, esperimenti, sbagli e cadute.

L’attenzione eccessiva che un genitore o un tutore pongono in questi momenti rischia di provocare inibizione e paura, di alimentare insicurezza.

Un bambino, per essere felice, deve imparare a sbagliare.

8- Insegnare il senso di responsabilità

Insieme agli sbagli e alle sue prove un bambino che ricerca la sua dimensione e felicità è giusto che apprenda le conseguenze dei suoi errori.

Ecco perchè lasciarlo libero di scegliere, sapendo che la sua decisione può portargli un successo o una delusione è la strada maestra per imparare e crescere.

10 regole

9- Insegnargli a ricordare

Il processo di apprendimento è come una scalata in montagna. Insegna, plasma, ammonisce.

Un bambino che ricerca il senso della vita e vuole essere felice, è un bambino capace di ricordare e memorizzare i suoi passi e le sue scelte.

10- Insegnargli ad essere felice

I bambini sono spugne, lo abbiamo ricordato. Ed imparano a livello psicologico ed emotivo ad essere disposti al sorriso, al coraggio, alla vita!

A vivere e cadere, ma sempre con l’entusiasmo ed il sorriso.

Un invito alla lettura:

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Close
Close