Le caratteristiche delle persone che leggono molti libri

Secondo la scienza le caratteristiche delle persone che leggono molti libri non sono quelle che crediamo da sempre. Dimenticatevi dell’idea che vi siete fatti sui topi di biblioteca e continuate la lettura di quest’articolo per scoprire cosa è stato scoperto.

Secondo la scienza le persone che leggono molti libri sono le più simpatiche, empatiche e allegre! Non lo avreste detto, vero? Ecco le motivazioni

Quali sono le caratteristiche delle persone che leggono molti libri?

Illustrazioni

Da sempre abbiamo l’idea che le persone che leggono molti libri siano dei topi di biblioteca altamente solitari. Effettivamente l’idea di leggere un libro in compagnia di altre persone è decisamente bizzarra, ma ecco cosa ha recentemente affermato uno studio scientifico.

Le persone che leggono molti libri tendono a mostrare solitamente comportamenti più socievoli e più empatici.

Questa conclusione è basata su uno studio britannico della Kingston University di Londra. Questa conclusione è basata su uno studio britannico della Kingston University di Londra. I ricercatori hanno chiesto a 123 persone informazioni sulle loro abitudini di lettura o programmi televisivi.

I generi  più amati sono commedia, romanticismo e dramma.

Sono state poi testate le abilità sociali dei partecipanti con domande tipo: ” Quanto spesso consideri i punti di vista degli altri contro i tuoi?” oppure “fai di tutto per aiutare attivamente gli altri?”

E’ una conclusione errata quella di credere che le persone che preferiscono guardare la tv siano più socievoli rispetto a chi legge molti libri.

In generale le persone leggono poco, è più probabile infatti che più persone abbiano visto lo stesso film piuttosto che abbiano letto lo stesso libro.

Il risultati della ricerca hanno invece ribaltato la falsa credenza!

I risultati della ricerca

Personalità

Le persone che leggono molti libri sono molto più empatiche rispetto a chi preferisce guardare la tv, quest’ultime mostrano anche dei comportamenti anti-sociali.

La ricercatrice Rose Turner ha dichiarato che generi e caratteristiche erano diverse. Gli amanti delle fiction ad esempio hanno mostrato migliori abilità sociali, quelli che preferiscono le commedie, erano i migliori a relazionarsi con gli altri.

Coloro che preferiscono il romanticismo e il dramma erano i più empatici.

Questi risultati sono affascinanti e decisamente piacevoli per i lettori più accaniti, ma sollevano la solita domanda: “è nato prima l’uovo o la gallina?”

Ovvero le persone che leggono molti libri sono empatiche di natura o lo diventano leggendo? Queste caratteristiche fanno parte dell’indole di una persona oppure vengono acquisite man mano che si avventura in un nuovo libro?

Un testo da conservare e da rileggere nei momenti difficili per tornare a sorridere

Close
Close