Gli amuleti portafortuna scelti tra i simboli più potenti. Trova il tuo

Gli amuleti portafortuna scelti tra i simboli delle più antiche civiltà. Trova il più adatto a te!

Parliamo di simboli. Che significa andare a ricercare quello che un oggetto, un segno, uno tra gli amuleti portafortuna, hanno trasmesso all’umanità dai tempi antichi.

Il termine simbolo deriva dal greco, e significa unione, vicinanza. È un elemento con un alto valore di comunicazione, capace di esprimere significato.

Ecco perchè, sin dall’antichità, i simboli, e gli amuleti portafortuna dove essi venivano raffigurati, avevano la funzione di unire. Di collegare visibile ed invisibile, cielo e terra.

Infatti, secondo l’alchimia, la funzione dei simboli è quella di collegare, creare un ponte tra l’origine divina dell’essere umano e l’oscurità nella quale si trova immerso.

I simboli e la storia degli amuleti portafortuna

Tutte le esperienze umane sono intessute di simboli. La nostra vita stessa  rimanda in qualche modo ad un universo simbolico.

Anche la moneta, così importante per tutti noi,  non è altro che un simbolo. È  l’espressione, cioè, di un valore universalmente riconosciuto.

Gli amuleti portafortuna sono apprezzati praticamente da tutti. Li scegliamo come forma di protezione contro invidia, negatività. Chi, tra voi, non ne ha mai avuto uno?

Semplice, più elaborato, di qualsiasi materiale e colore, non ha importanza. Ognuno ha il proprio o è alla ricerca di quello in grado di portare un pizzico di fortuna in più nella propria vita.

Vediamo quindi insieme i 4 amuleti portafortuna più potenti e i simboli ad essi collegati

Se non avete ancora trovato il vostro amuleto, potete sceglierlo anche tra quelli proposti nel nostro articolo. Sono tra i più diffusi come accennavano, ritenuti tra i più potenti e vi spieghiamo il perché.

1- Amuleto dello scarabeo, simbolo egiziano

Amuleti portafortuna, lo scarabeo

Lo scarabeo del mondo egizio è simbolo di resurrezione e rigenerazione. Associato al dio Ra ha sempre svolto questa funzione dall’amuleto che lo rappresenta.

Infatti gli amuleti portafortuna a forma di scarabeo venivano posti nelle tombe dei defunti per simboleggiarne il passaggio verso forme di immortalità, essendo lo scarabeo, in lingua egizia, espressione del sole.

L’uso dello scarabeo si diffuse in seguito presso altri popoli, Cartaginesi, Fenici, Etruschi, includendo nel simbolo della rigenerazione anche quello della protezione.

Scegliere lo Scarabeo significa assicurarsi una forma di protezione contro la negatività, ma non solo. È utile per migliorare la propria salute ed attirare armonia nella propria casa.

2- Sigillo di Salomone

Il sigillo di Salomone, simbolo

Conosciuto anche come stella di Davide questo simbolo esprime l’intreccio tra il mondo spirituale e la dimensione terrena.

Infatti è formato da due triangoli equilateri incrociati, a volte inscritti in un cerchio. La parte del triangolo che guarda in basso rappresenta l’acqua e la terra.

Mentre quella che punta verso l’alto raffigura i due elementi leggeri, l’aria e il fuoco. L’amuleto che lo rappresenta ha valore di unione e di protezione.

Potete sceglierlo se desiderate scacciare dalla vostra casa le energie negative, per attirare novità e fortuna.

3- Simbolo di Ouroboros

Simboli degli amuleti portafortuna

L’uroboro è la rappresentazione simbolica del serpente che si morde la coda, definito da Jung perfetta espressione della vita umana.

Infatti la circolarità della vita e degli eventi sono perfettamente espressi da questo simbolo. Un amuleto che avvicina all’immortalità, nel quale fine ed inizio si confondono nell’eterna ripetizione.

Un simbolo nel quale il serpente è sintetizzato con due figure: una superiore simile ad un drago alato, metafora di volatilità, l’altra senza ali, rappresentativa dell’immutabilità.

Sceglierlo significa scegliere un guardiano per la propria anima, un auspicio di equilibrio, di completezza.

4- Fiore del giglio

Fiore del giglio, amuleto

Le fleur de lis, è un simbolo ancora oggi avvolto da una patina di mistero. Il giglio è espressione della tradizione e dell’iconografia legate a Maria, anche se qualcuno abbina questo amuleto alla Maddalena.

Poichè venne utilizzato dai Merovingi come ornamento delle loro armi, l’abbinamento con la tradizione cristiana sembra essere quella prevalente, ma non la sola.

Infatti immagini ed amuleti con l’effige del Fleur de lis sono stati rinvenuti anche nella tradizione greca, celtica e indù.

Rappresenta la purezza e il buon augurio, come il dono simbolico, il giglio, appunto, donato da un angelo al re Clodoveo, dopo la sua conversione al cristianesimo.

Ebbene, cosa ne pensate? Avete trovato interessante la storia e il potere di questi amuleti portafortuna?

Condivideteli con i vostri amici, lo apprezzeranno!

Invito alla lettura:

Close
Close