Ansia: la sfida dei 21 giorni per combatterla e vincerla

La sfida dei 21 giorni per provare a combattere l’ansia e vincerla. Ecco come fare

È possibile vincere l’ansia? Sì e in ogni caso, perché non provare a combatterla? A tal proposito vi proponiamo un vademecum di cose da fare per accettare la sfida dei 21 giorni.

Facciamo una piccola premessa: tutti prima o poi viviamo quei momenti in cui l’ansia bussa alla porta.

Sappiamo anche che l’emozione che definiamo con questo nome è qualcosa di soggettivo e come tale va gestita.

Ma possiamo provare a superarla accettando la sfida contro l’ansia. Come?

Assumendo una serie di abitudini e di atteggiamenti in grado di allentarne la presa negativa.

Ecco quindi una serie di suggerimenti da portare a termine giorno dopo giorno.

La sfida per vincere l’ansia in 21 giorni

Pronti con carta e penna per prendere appunti e sfidare l’ansia?

Animatevi di buona volontà, armatevi con il desiderio di riuscire. Pensate che la piccola sfida che state per accettare rappresenta in realtà un dono per voi stessi. Per la vostra serenità, per la vostra salute psicofisica. Iniziamo!

Primo giorno: portiamo l’ansia fuori casa

Passeggiate almeno 20 minuti all’aria aperta

Camminare, fare movimento, è uno dei principali antidoti per scaricare la tensione ed allentare gli effetti dell’ansia.

Farlo con regolarità è certamente utile!

Secondo giorno: coloriamo la paura

prendete dei colori e colorate un disegno.

L’effetto visivo è utile per capire che la vita non è solo grigio e buio, e che al termine della tempesta arriva sempre l’arcobaleno.

Terzo giorno: via la trepidazione

scrivete 5 cose per cui siete grati alla vita.

Un altro elemento importante nel programma per vincere l’ansia è focalizzarsi sugli aspetti belli e gratificanti.

Ripassarli quotidianamente, dopo averli scritti, aiuta a tenere mente ed emozioni verso quello che conta.

Quando viviamo per compiacere gli altri, lo stress, l’ansia e la depressione si manifestano

Vincere l’apprensione con la sfida dei 21 giorni

Quarto giorno: una dedica al nostro corpo

imparate ad idratarvi correttamente.

Esistono diversi studi che mettono in relazione una corretta idratazione e prevenzione dell’insorgere dell’ansia.

Quinto giorno: nutriamo lo spirito

dedicate un’ora all’ascolto della musica.

Non poteva mancare questo suggerimento nella nostra sfida.

La musica rilassa, mette di buonumore, porta la mente verso i pensieri migliori.

Sesto giorno: accendiamo la vita

spegnete tutto! Dalla tv agli smartphone

Occorrerebbe farlo almeno un giorno la settimana. Oggi siamo bombardati da tante notizie, e molte di queste di pessimo umore.

Settimo giorno: relax

fate un bel bagno rilassante.

È importante, per invertire la rotta delle abitudini, imparare a prendersi tempo per se stessi.

Un bel bagno rilassante, magari con un po’ di musica, è quanto di più indicato per vincere l’ansia.

Inizia la seconda settimana per vincere l’apprensione

Ottavo giorno: è il momento di meditare

dedicate 10 minuti alla meditazione.

Non occorre essere degli esperti. Basta raccogliersi con se stessi, allontanando rumori e distrazioni, visualizzando l’energia migliore che è presente in ognuno.

Nono giorno: teniamoci in forma

fate una corsetta per almeno 10 minuti.

Riprendere a fare sport, non solo a stare all’aperto, è un altro degli elementi per vincere l’ansia.

Come calmare la mente ed evitare l’ansia notturna

Combattere l’ansia in 21 giorni

Decimo giorno: il riposo è indispensabile

andate a letto presto.

Un’abitudine che può e deve essere mantenuta anche oltre la sfida dei 21 giorni.

Riposare è fondamentale, aiuta a distendere il sistema nervoso, e produce energia per il giorno seguente.

Undicesimo giorno: nuova energia

iniziate un ciclo di vitamine

Tutte le vitamine e in particolare quelle del gruppo B, sono utilissime per vincere l’ansia e gli effetti che essa produce.

Dodicesimo giorno: diamo voce alla tenerezza

passa del tempo con un animale.

Se si possiede meglio, altrimenti una visita ad un parco o ad una fattoria è utile per distrarsi dai pensieri negativi!

Tredicesimo giorno: sciogliamo i nodi

dedicatevi a mediare i conflitti.

Per vincere l’ansia è importante trovare il giusto metodo per gestire i conflitti quotidiani.

Una giornata interamente dedicata a questo allena la capacità di mediazione.

Quattordicesimo giorno: curiamo la casa

dedicatevi alle luci di casa.

La cura del proprio ambiente è un altro punto importante del programma per vincere l’ansia.

Portare luce dentro la propria casa significa portarla dentro se stessi.

L’ansia non è una scelta. Smettila di dirmi di calmarmi

Accetta la sfida e vinci l’ansia in 21 giorni

Terza settimana per vincere l’ansia

Quindicesimo giorno: profumiamo la vita

profumate la vostra casa.

Dopo aver posto attenzione alla luce questo è il momento di profumarla. Candele, olii essenziali, aromi rilassanti.

Sedicesimo giorno: esploriamo la paura

fate una lista dei pensieri che vi creano ansia.

È arrivato il momento in cui guardare dritto negli occhi ciò che produce ansia e spaventa.

Diciassettesimo giorno: un piccolo aiuto

acquistate una palla anti-stress.

E tenetela con voi. Aiuta quando sentite la morsa dell’ansia crescere dentro la vostra psiche.

Diciottesimo giorno: annotiamo le emozioni

scrivete quello che vi procura serenità e non.

Vincere l’ansia non significa impedire ad ogni costo di sentirne la voce, quanto avere coscienza che si può arginare e superare.

Diciannovesimo giorno: cosa è cambiato?

annotate i vostri progressi.

Rinforzano la convinzione e la fiducia!

Ventesimo giorno: creatività!

fate quello in cui siete più bravi.

Una ricetta, una lettura, qualsiasi cosa.

Giorno dopo giorno verso la serenità

Ventunesimo giorno: come vi sentite?

date il benvenuto alla felicità!

Avrete capito a questo punto che sfidare l’ansia significa mettere da parte le paure irrazionali della nostra mente per far spazio alla gratitudine per le cose belle. Alla cura per il nostro corpo e il nostro spirito.

Alla natura, all’arte, a tutto ciò che di bello ci circonda.
Alle emozioni più semplici, alla vita!

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Close
Close