Ho voluto un compagno, non ho desiderato un marito

La differenza tra un compagno e un marito.

Non ho mai voluto un marito, ho sempre desiderato un compagno.

Per il giorno del mio matrimonio non ho dato una gran festa e non ho nemmeno indossato un abito da sposa molto costoso.

Non ho bisogno di firmare un documento per dimostrare che sono una brava compagna, come non è necessario mettere un anello al dito per dimostrare il proprio impegno verso un’altra persona.

La fedeltà e l’amore non hanno bisogno di formalità, poiché vanno donate, senza alcun obbligo.

A cosa serve far festa, se questo serve solo a mostrare agli altri quanto sono felice: chi mi conosce non ne ha bisogno e chi non mi conosce non se ne cura …

I miei amici sanno che ho trovato l’amore, solo per il luccichio che riescono a vedere nei miei occhi.

Ho sempre desiderato un compagno che rendesse ogni mia giornata una grande gioia, che mi regalasse sorrisi e non regali costosi.

Non ho mai voluto un marito che mi accompagnasse alle riunioni di Natale, solo perché doveva.

Ho sempre voluto un compagno

Come non ho mai voluto pianificare un vacanza di 7 giorni, da trascorrere a Cancun.

Non ho mai desiderato un marito che portasse la mia famiglia a cena per il mio compleanno.Ma ho sempre voluto un compagno che mi lasciasse un bonbon sotto il cuscino…

Uno di quelli che non fa dichiarazioni con un elicottero, ma che riesce a dire ogni giorno, dolcemente vicino all’orecchio, quanto sia importante per lui.

Non voglio un marito che si metta in posa con me nelle foto, ma preferisco un compagno con cui avere dei bei ricordi.

Di quelli che ti prepara un po’ di tè quando hai l’influenza e che ti è accanto nei momenti belli, ma anche in quelli meno piacevoli.

E quando invecchierò, vorrò avere sempre un cuore allegro e persone eccezionali accanto, qualcuno che mi aiuti a mantenere il mio spirito sempre giovane.

Non ho mai voluto un marito

Un compagno che ride dei miei capelli bianchi …

Che mi mette a letto, quando mi addormento sul divano.

Non voglio un marito solo per brindare, desidero anzi un compagno con cui aprire una bottiglia di vino, quando forse non è proprio il giorno più indicato.

Un compagno che comprenda la mia stanchezza e mi offra la sua spalla per riposare.

Non desidero un marito che mi paghi tutte le  bollette, ma un compagno con cui  crescere insieme.

Con cui conquistare il mondo, per costruire il mio mondo….

Un compagno con cui è sufficiente stare insieme per essere felici, anche in una giornata piovosa.

Con cui non si condividono solo macchine e conti in banca, ma anche la propria anima, la propria vita e le proprie paure.

 

Che mi faccia sentire la stella più luminosa e che nutra per me un amore che non deve essere eterno, ma vero, finché dura.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Close