Adoro gli abbracci che mi fanno chiudere gli occhi e aprire il cuore alle emozioni. Gli abbracci così

Adoro quegli abbracci che mi scuotono dentro.
Quelli che riescono a fermare il tempo, ma soprattutto il respiro.

Li amo perché mi ricompongono e così posso allontanare le mie paure.
Mi piacciono gli abbracci che, anche se non risolvono nulla, mi aiutano a dire alle avversità che non saranno in grado di riportarmi indietro, che non abbatteranno le mie mura e che non distruggeranno ciò che ho conquistato con fatica.

Adoro quegli abbracci che mi aiutano a mantenere un equilibrio, che mi confortano e mettono a nudo la mia essenza.
Li adoro perché trasmettono un tale affetto, che a volte mi chiedo se è tutto vero o se sto sognando.
Quindi sì, lo confesso, quegli abbracci sono davvero la mia debolezza.
Mi sciolgono solo a pensarci.

Mi proteggono e mi fanno sentire che la vita non è ingiusta e non c’è modo migliore per sentirlo, se non attraverso la pelle.
Sentire tutto quell’affetto mi fa rabbrividire.

Perché la verità è che non tutti hanno la fortuna di ricevere tutto questo, in un solo abbraccio.
Dipende molto anche dalle persone di cui ci circondiamo.

Quelle persone che sono i pilastri della nostra vita e che con i loro abbracci, arrivano quando perdiamo le speranze.
Quando si prova tutto questo sulla pelle, ci si quasi dimentica dei colpi della vita.

Non ce ne ricordiamo, perché in un abbraccio ritroviamo tutto ciò che può farci sorridere, senza quel bisogno di voltarci indietro.
Mettiamo fine alle scommesse infruttuose e alle battaglie perse.

Adoro pensare a quelle braccia che, quando mi avvolgono, ricompongono le mie parti rotte.
È una sensazione meravigliosa sentire che tutto acquista un altro sapore.
Che tutto torna al proprio posto.

Posso così allontanare il mio passato e andare avanti.
Questo è il modo migliore per superare i momenti no.
Per affrontare, persistere e aspettare il meglio che verrà.

Mi piacciono gli abbracci sinceri e credo davvero che siano in grado di risolvere una mia giornata.
Mi ricaricano, in un certo senso.
Sento le farfalle nello stomaco e tutto sembra più bello, più colorato.

Questo è il potere che gli abbracci hanno su di me.
Si, perché gli abbracci non solo ci fanno sentire speciali, ma ci danno anche la possibilità di essere unici.
E a chi non piace sentirsi unico, eccezionale e genuino?

In un abbraccio ritroviamo noi stessi, ma soprattutto la consapevolezza che siamo tutti sotto lo stesso cielo e che proprio dalle nostre braccia possiamo ricevere le giuste spinte per andare avanti, senza smettere di sorridere mai.
Un abbraccio è vita e amore, è speranza e sorriso.

E’ condivisione e protezione.
E’ pienezza e bontà.
Un abbraccio racchiude tanto.

Forse tutto.
Adoro quegli abbracci che mi scuotono dentro.
Quelli che riescono a fermare il tempo, ma soprattutto il respiro.
Li amo perché mi ricompongono e così posso allontanare le mie paure.

Mi piacciono gli abbracci che, anche se non risolvono nulla, mi aiutano a dire alle avversità che non saranno in grado di riportarmi indietro, che non abbatteranno le mie mura e che non distruggeranno ciò che ho conquistato con fatica.

Adoro quegli abbracci che mi aiutano a mantenere un equilibrio, che mi confortano e mettono a nudo la mia essenza.
Li adoro perché trasmettono un tale affetto, che a volte mi chiedo se è tutto vero o se sto sognando.
Quindi sì, lo confesso, quegli abbracci sono davvero la mia debolezza.

Mi sciolgono solo a pensarci.
Mi proteggono e mi fanno sentire che la vita non è ingiusta e non c’è modo migliore per sentirlo, se non attraverso la pelle.
Sentire tutto quell’affetto mi fa rabbrividire.

Perché la verità è che non tutti hanno la fortuna di ricevere tutto questo, in un solo abbraccio.
Dipende molto anche dalle persone di cui ci circondiamo.
Quelle persone che sono i pilastri della nostra vita e che con i loro abbracci, arrivano quando perdiamo le speranze.

Quando si prova tutto questo sulla pelle, ci si quasi dimentica dei colpi della vita.
Non ce ne ricordiamo, perché in un abbraccio ritroviamo tutto ciò che può farci sorridere, senza quel bisogno di voltarci indietro.

Mettiamo fine alle scommesse infruttuose e alle battaglie perse.
Adoro pensare a quelle braccia che, quando mi avvolgono, ricompongono le mie parti rotte.
È una sensazione meravigliosa sentire che tutto acquista un altro sapore.
Che tutto torna al proprio posto.

Posso così allontanare il mio passato e andare avanti.
Questo è il modo migliore per superare i momenti no.
Per affrontare, persistere e aspettare il meglio che verrà.

Mi piacciono gli abbracci sinceri e credo davvero che siano in grado di risolvere una mia giornata.
Mi ricaricano, in un certo senso.
Sento le farfalle nello stomaco e tutto sembra più bello, più colorato.

Questo è il potere che gli abbracci hanno su di me.
Si, perché gli abbracci non solo ci fanno sentire speciali, ma ci danno anche la possibilità di essere unici.
E a chi non piace sentirsi unico, eccezionale e genuino?

In un abbraccio ritroviamo noi stessi, ma soprattutto la consapevolezza che siamo tutti sotto lo stesso cielo e che proprio dalle nostre braccia possiamo ricevere le giuste spinte per andare avanti, senza smettere di sorridere mai.
Un abbraccio è vita e amore, è speranza e sorriso.

E’ condivisione e protezione.
E’ pienezza e bontà.
Un abbraccio racchiude tanto.
Forse tutto. Si

Giornodopogiorno.org è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato con le nostre notizie
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.