Chi vuole tradire per indole, tradisca, chi vuole tradire per leggerezza o abitudine, tradisca. Ma chi ama non tradisce

Chi vuole tradire per indole tradisca. Chi vuole tradire perché si sente trascurato tradisca. Chi vuole tradire per noia tradisca. Chi vuole tradire per allegria tradisca.

Chi vuole tradire per leggerezza tradisca. Chi vuole tradire per abitudine tradisca. Chi vuole tradire per troiaggine tradisca… Padroni. Ma ripeto e ripeto e ripeto ancora: chi ama non tradisce.
-Mina

Per avere successo nella vita di coppia, c’è bisogno di una relazione basata sull’amore, ma anche sulla lealtà.
Il segreto è fare durare l’amore il più a lungo possibile e la fedeltà diventa il pilastro della relazione per un’unione felice.

Ma molte persone prendono questa parola alla leggera e non ne conoscono il vero significato.
Per vivere una relazione appagante la fedeltà è necessaria e può essere considerata un vero pegno d’amore.

Ma la nozione di fedeltà differisce da persona a persona, e sappiamo che ognuno ha la propria visione.
Allora sorge spontanea una domanda:

Qual è la vera fedeltà in amore?
Quando si ama una persona si è portati a giurare lealtà e rispetto, e si considera il partner l’unica realtà della propria vita, escludendo quindi ogni possibilità di una relazione extraconiugale.

Ma l’infedeltà può andare oltre l’inganno fisico e può assumere anche un aspetto morale. Non sempre infatti fedeltà significa solamente evitare di cadere nella classica scappatella!
Amare qualcuno, è vivere senza nascondere nulla, né telefono né SMS, perché non si ha motivo di temere ciò che l’altra persona potrà vedere o potrà leggere.

Il vero amore è sincero e non ha motivo di dubitare di qualcosa di così superficiale
Amare qualcuno è non scaricare nessuna applicazione o rubrica di appuntamenti maliziosi per cercare di minare la capacità di seduzione del partner.

Quando amiamo, non possiamo nemmeno pensare di flirtare con altre persone, anche se la cosa non va oltre questo. Per quanto innocuo possa apparire, questo comportamento può essere una forma di infedeltà morale.

Amare qualcuno vuol dire prendere coscienza di essere e sentirsi impegnati in una relazione, e non comportarsi quindi come se si fosse soli, o come se si stesse giocando con i sentimenti e la sensibilità del compagno o della compagna.
Amare qualcuno non è contattare il proprio ex con il pretesto di parlare delle difficoltà con l’attuale partner.

Significa non dare quindi alcuna possibilità ad altre persone di approfittare di momenti di crisi o di periodi nei quali la relazione sembra non procedere con il vento in poppa.

Amare qualcuno significa rispettarlo, non provare a destare la sua gelosia seducendo altre persone.
Se l’obiettivo è attirare l’attenzione della persona amata, bisogna sapere che ci sono mille modi per farlo, compresa l’abitudine di parlare liberamente di quello che si pensa non essere esattamente corrispondente alla propria idea di amore e relazione.

Amare qualcuno significa mettere sempre rispetto nei rapporti con l’altro, gentilezza, comprensione.
Significa condividere, non pensare solo di prendere senza dare, ottenere senza mettersi in gioco, vincere senza pensare di investire tutto di sé.

Amare qualcuno è sapere accettare le sue debolezze, e saper aiutare l’altra persona a crescere e superarle.
Amare non è poi così difficile o impossibile se solo si ama davvero e non tradire, è semplicemente una conseguenza.

Condividi questo articolo