L’anima sa sempre cosa fare per ritrovare la serenità, quello che difficile è far tacere la mente

Tutti noi desideriamo essere in salute, avere quello che vogliamo ed essere in perfetta armonia con l’universo e tutto ciò che ci circonda.

Tuttavia, affinchè possiamo riuscirci realmente è importante innanzitutto capire come funziona la nostra mente.
Dietro a tutti quei misteri che sembrano circondarci e tutta quell’energia che sembra esistere, ci siamo sempre noi e il nostro modo di vedere le cose, sapete?

Affermare questo è un pò come dire che noi vediamo le cose, non per come sono, ma per come siamo.
Questo significa che se siamo positivi, non faremo altro che generare positività intorno.

Tuttavia, nella vita, può anche capitare di generare un’energia tutt’altro che positiva, specialmente quando la nostra mente sembra essere “stanca”, a causa di quelle situazioni che sembrano stressarci, che ci feriscono particolarmente.

O a causa di altre ragioni più profonde, associate alla nostra incapacità di dire no o ad una nostra autostima instabile.
O ancora a quella nostra paura della solitudine.
La verità è che siamo dotati di uno strumento super potente, eppure non sappiamo realmente come funzioni.

E’ un pò come avere un computer pieno di informazioni illimitate e non essere in grado di accedervi.
Sebbene non siamo in grado di accedere totalmente all’universo contenuto nella nostra mente, è bene ricordare però, che più a lungo riusciamo a farla tacere e maggiore è il beneficio che possiamo trarne.

Cosa significa?
Che silenziare le nostre menti ci consente di guarire la nostra essenza e di vedere il mondo in modo diverso, per riuscire ad apprezzare ciò che conta davvero.

Quando smettiamo di prestare troppa attenzione alla mente e a quello che dice, tutto sembra finalmente andare per il verso giusto.

Tutto vibra in modo diverso, poichè sappiamo che possiamo fare quello che vogliamo.
Sappiamo che possiamo scegliere di vivere una situazione, anche se inopportuna, perché è questo, quello che desideriamo davvero.

Quando mettiamo a tacere la nostra mente, prendiamo il controllo del nostro “sé superiore”, l’unico che ci consente di perdonare gli altri e di lasciarci alle spalle le nostre paure.

E’ cosi che riusciamo ad accettare quelle cose che prima, ahimè, non riuscivamo proprio ad accettare. Questo significa riconoscere la loro esistenza, ma soprattutto riuscire a cambiare il nostro modo di vedere la vita.
Agendo in questo modo, la nostra mente non può far altro che conformarsi alle nuove scelte.

Il tutto, ovviamente, avviene in modo graduale, finchè questo modo di “funzionare” non diventa automatico.
Finchè non diventa nostro.
Finchè non ci si sente davvero a proprio agio.

Esercitiamoci dunque a mettere a tacere la nostra mente, poichè solo così attireremo ciò che vogliamo davvero.
La nostra anima sa esattamente cosa fare: cede, sente e non permette alla mente, sebbene abbia l’intento di proteggerci, di avere l’ultima parola.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Close
Close