Nessuno è troppo grande per un abbraccio. Tutti hanno bisogno di un abbraccio che conforti l’anima e scaldi il cuore

Avete mai sentito parlare dell’importanza di dare, ma anche di ricevere un abbraccio?
Ebbene si, tutti abbiamo bisogno di un abbraccio.
Poiché in esso possiamo ritrovare sollievo, consolazione e amore.

Dare un abbraccio è il modo migliore per esprimere il nostro affetto.
Con un abbraccio possiamo poter dire a qualcuno che ne ha bisogno, “tranquillo, tutto passerà”, senza il bisogno di dover trovare le parole più giuste, per poterlo fare.

Un abbraccio è un confronto tra cuore e cuore.
E’ più di un semplice contatto.
E’ condivisione e reciprocità.

Eppure non tutti siamo in grado di regalarne uno..
Ma quanto può far bene ricevere un abbraccio, dopo un litigio?
O dopo una discussione con qualcuno che amiamo?

Nella vita purtroppo questo può poter capitare.
Le incomprensioni possono essere all’ordine del giorno.
Ed è proprio in questi casi che dovremmo smettere di parlare ed abbracciarci di più.

Poiché a volte sembrano non poter esistere parole giuste, per poter descrivere quello che sentiamo.
Ma con un gesto semplice, come regalare un abbraccio, tutto prende un altro colore.

Un abbraccio può poter attenuare una tensione, lo stress, una sensazione di disperazione.
Soprattutto in quei periodi in cui una coppia si ritrova a dover affrontare dubbi, paure e abitudini.
Periodi in cui la magia sembra quasi perdersi.

A chi non è mai capitato di vivere con il proprio fidanzato una situazione del genere?
A nutrire dubbi sul proprio rapporto?
Ci iniziamo a chiedere, perché le cose abbiano acquistato un sapore diverso.

E non basta un “tutto va bene” per sentirci veramente rassicurati.
Forse perché le parole non bastano, a volte.
A volte avremmo solo bisogno di un abbraccio.

Non di fatti eclatanti, ma solo di un abbraccio.
Poiché solo così possiamo riuscire a trovare tutte le risposte che vogliamo..
Le nostra paure finalmente svaniscono e tutto sembra finalmente acquistare un nuovo sapore.
Un senso.

Soprattutto se l’abbraccio arriva quando ne abbiamo più bisogno.
Non c’è nulla di più terapeutico che ricevere abbracci e sentirci accettati. Pensate a quell’abbraccio tra nonna e nipote. O tra mamma e figlio.

E’ un pò come voler dire “ti avvolgo nelle mie braccia, perché fai parte di me”.
E quando ciò accade in un momento grigio, non può che poter acquistare tutto ancora più valore.
Il cuore non può che accendersi, l’autostima non può che rafforzarsi.

Grazie a quella sensazione piacevole, dovuta alla produzione di endorfine.

Può poter anche capitare di aver a che fare con persone che non riescono a regalare abbracci.
E non perché siano persone aride, che non riescono a provare sentimenti.
Semplicemente non sono predisposti a fare questi gesti.

O magari non sono stati mai “abituati a farlo”.
Per alcune persone può essere non facile riuscire ad adottare questa espressività emotiva.
Alcuni non ne hanno il coraggio! Altri non ne vedono motivo.

Per altri ancora, un abbraccio è qualcosa di infantile.
Non arrabbiatevi con loro, quindi, se non vi regalano spesso abbracci.
Anzi, fatelo voi. Abbracciateli voi per primi.

Anche chi sembra essere “intollerante” agli abbracci, ha bisogno di riceverne uno.
Tutti abbiamo bisogno di un abbraccio quotidiano.
Di quel gesto dato per rafforzare un legame.

Di quel calore che ci possa ricordare quanto siamo importanti.
Abbracciamoci di più allora, non sapete quanto questo possa far bene alla nostra anima e al nostro cuore.

E voi? Quanto amate poter abbracciare chi amate? E quanto vi piace essere abbracciati?

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Close
Close