Sopravviviamo alle avversità della vita senza mai spegnere la luce della nostra anima

A volte la vita ci toglie ciò che abbiamo di più prezioso, subiamo perdite troppo dolorose e i cui segni resteranno impressi nelle nostre anime per sempre.

Un giorno torneremo a sorridere di nuovo, a sognare, ad andare avanti, ma il fardello delle cicatrici sarà sempre lì, silenziosamente presente.

Oggi, in questo mondo violento e caotico, c’è un estremo bisogno però, di restare umani, di fidarci ancora di altri esseri umani, di avere fede e di mantenere salda la speranza di un mondo migliore.

Perché diciamo questo?
Perché nella vita accadono momenti così difficili da affrontare, così devastanti, che ci feriscono profondamente nell’anima, rendendoci sì più forti, ma meno integri.

Subire la perdita di una giovane vita, assistere alla sofferenza di una persona cara morente, perdere di tutto ciò che si è conquistato una notte durante un terremoto, restare disoccupati per anni, essere traditi da un partner, da un amico, da un familiare …

Tutte sofferenze che annientano la nostra autostima, devastano il nostro lato emotivo, lasciano segni indelebili.

C’è chi prova a nascondere il dolore dietro una finta felicità, dietro un sorriso coraggioso.
C’è chi indurisce il suo cuore e mette sotto chiave la sua sensibilità.

E tutti, comunque, fingono che le cose vanno bene, perché ci hanno insegnato a non manifestare il nostro dolore e ogni forma di fragilità.

Sicuramente non possiamo aprire noi stessi a chiunque.

La maggior parte delle persone poi, ci chiede come stiamo per pura formalità, ma tenere forzatamente rinchiuso il nostro dolore, la nostra sofferenza, può renderci troppo duri, severi, cattivi nel peggiore dei casi.

Da qui la necessità di costruire relazioni sincere e sane con persone sane e sincere.

Persone con le quali condividere i nostri stati d’animo più profondi, più delicato, i ricordi delle persone care che non ci sono più.

E costruire intanto ricordi nuovi, memorie preziose che incoraggiano nei momenti più difficili o quando ci sentiamo troppo soli.

Le persone care che perdiamo lasciano vuoti che niente e nessuno potrà riempire.

Gli eventi traumatici lasciano ferite che nessun farmaco potrà guarire, ma dobbiamo andare avanti con coraggio e senza smettere di cercare uno spicchio di felicità.

Nulla potrà essere come prima, ma è necessario che quella parte di noi che è sopravvissuta ai drammi della vita, impari che l’amore resiste e continua ad esistere nonostante tutto.

L’amore è il solo a poterci proteggere dall’oscurità della nostra anima.

Giornodopogiorno.org è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato con le nostre notizie
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.