Prima della nascita l’anima di ciascuno di noi sceglie la sua famiglia

Anni prima che nascesse la mia bambina, ho sognato di avere una figlia: nel sogno la piccola è venuta da me e mi ha abbracciato, mi ha detto che ero sua madre e che si chiamava Evelyn.

Quel sogno mi ha lasciato un segno indelebile nella memoria e nel cuore. Tanto che, quando ho scoperto di essere incinta, sapevo già che stavo portando in grembo una femminuccia, e lei mi aveva già detto il suo nome: Evelyn.

Per crescere, le nostre anime approdano sulla Terra più di una volta. Oggi so che, crescendo e cambiando, ho imparato a conoscere i vari contatti dell’anima e la reincarnazione; ho la consapevolezza che i miei pensieri e le mie convinzioni hanno gravitato intorno a questa nozione.

Per coloro che sono scettici sulla reincarnazione, vi invito a esplorare l’idea che un’anima nasce in un (diverso) corpo per molte vite.

Sono fermamente convinto del fatto che, una volta presa la decisione di avere (un’altra) incarnazione terrena, il primo passo dell’anima è decidere quale tipo di vita voglia vivere.

Questo dipende da ciò che desidera imparare. È su questo che si basa la scelta di un genitore o un gruppo di genitori. Questo processo dipende molto da quello che si presenta essere l’obiettivo dell’anima e dal desiderio di lezioni e stili di vita specifici.

Per esempio, se due anime, in una vita precedente, sono state insieme come madre e figlia, allora potrebbero desiderare di rivivere quell’esperienza o forse riviverla al contrario: la figlia diventa la madre nella nuova vita. A volte l’anima desidera incarnarsi in un determinato luogo della Terra e la scelta del genitore, in questo caso, sarà meno specifica.

Come le persone, anche le nostre anime sono diverse tra loro e come noi, anche loro desiderano creare e sperimentare nuove cose nella vita.

Una volta stabilita questa connessione con un potenziale genitore, l’anima crea un legame con quella persona e continua a gravitargli intorno, aspettando di nascere nel momento giusto.

Quando faccio letture sensitive per i clienti, vedo spesso le anime dei loro bambini non ancora nati che li aspettano. Di solito riesco a capire se il bambino è un maschio o una femmina e posso anche avere un’idea di quello che potrebbero vivere insieme in questa vita.

Il libro “Spirit Babies: Come comunicare con il bambino che intendi avere” è una raccolta di storie scritte da un gentiluomo sensitivo che ha trascorso decenni a connettere i genitori con i loro bambini non ancora nati.

Quando faccio una lettura, non posso garantire le informazioni che raccolgo circa i potenziali bambini non ancora nati, ma il più delle volte li vedo: vedo se sono con voi e si uniranno alla vostra famiglia in futuro.

Naturalmente, anche i genitori hanno un’influenza significativa su quale anima andrà ad unirsi alla loro famiglia attraverso il concepimento. I nostri pensieri, desideri e scopi quotidiani creano un faro per le anime che rispondono a queste fluttuazioni di energia.

Questo è particolarmente vero per la madre. Secondo le letture di Edgar Cayce, le attività quotidiane di una donna e i pensieri interiori durante il periodo della gestazione creano un campo molto simile a un magnete, attirando le anime nel campo della vita.

Per quanto riguarda le famiglie con più di un figlio, le anime stipulano contratti / accordi anche con i potenziali fratelli. Il campo energetico, il desiderio della madre e le anime che vogliono incarnarsi si uniscono per prendere la decisione su chi debba nascere per primo. Mi piace immaginare che io e le mie sorelle fluttuiamo nell’Etere, litigando per andare per primi.

Nel caso di aborto spontaneo, ho visto un caso in cui il figlio mancato di una donna è nato nella famiglia del suo migliore amico.

Ho fatto letture per persone che hanno condiviso una miriade di vite passate con lo stesso gruppo di anime – gruppi di anime – tutti a turno, fratelli, genitori e figli.

Una cosa di cui sono certo, dopo aver fatto centinaia di letture, è che certamente selezioniamo noi i membri della nostra famiglia, il luogo in cui vivremo e i diversi eventi della vita che si susseguiranno.

Mi sento particolarmente onorato che mia figlia abbia scelto me. Che grande regalo mi ha dato in questa vita.

Credete anche voi che le anime scelgano i propri genitori?

Conoscete storie di bambini (o voi in prima persona) che ricordano vite passate e connessioni precedenti?

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Close
Close