Coloro che sono cresciuti con i genitori separati amano diversamente dal resto del mondo

Sempre più bambini si trovano a crescere con genitori separati.

Capita ai bambini che vivono nelle grandi città e capita a quelli che vivono nei piccoli borghi. Spesso increduli, sempre con sofferenza.

Qualche attimo prima si trovavano seduti con mamma e papà a parlare della loro scuola in un clima di unione e poco dopo vedono la loro famiglia disunita anche per le feste che tutti vorrebbero passare insieme.

La separazione e il divorzio non vengono mai vissuti in modo positivo dai bambini.

È qualcosa di difficile da accettare e di emotivamente devastante. Mostra ai bambini in giovane età, che l’amore può essere superfluo e che non tutti “per sempre” significano veramente per sempre.

Dimostra loro che tutto è temporaneo nella vita, e anche se ci si impegna duramente in qualcosa, non sempre si raggiunge il risultato sperato.

I bambini costretti a vivere il divorzio dei propri genitori sono unici, speciali e spesso vulnerabili.

Vedono scatenarsi nella propria interiorità, reazioni emotive che in qualche modo li influenzeranno nel modo di amare.

Vediamo, secondo una ricerca condotta negli Stati Uniti, quali sono gli atteggiamenti prevalenti.

1- Sono spesso cinici riguardo all’amore:

Quando vedono i propri genitori, le due persone che li hanno messi al mondo, crollare sotto i loro occhi, è quasi impossibile sentirsi ottimisti, innamorarsi di qualcuno serenamente.

Quando si avvicinano all’amore, lo fanno con grande cautela e con la guardia alzata. Hanno paura che qualcosa capiti come è successo ai genitori.

 

2- Si pongono infinite domande:

Hanno bisogno di risposte. Tante. Fin dall’inizio si chiedono se la relazione va nella giusta direzione, oppure rischia di naufragare come quella dei genitori. Vivono quindi legami piuttosto tormentati.

Hanno paura di sprecare il loro tempo in una storia che non durerà a lungo o comunque con una data di scadenza.

3- Sono particolarmente cauti

Non affrettano quasi mai le cose, non si lasciano andare con entusiasmo e trasporto. Iniziano una relazione con il freno a mano tirato. Riflettono a lungo, si sentono vulnerabili e il timore di essere feriti, lo abbandoneranno difficilmente,

4- Sono fin troppo responsabili

L’estrema sensibilità nei riguardi dell’amore, non li porta a proteggere solo se stessi da eventuali fallimenti e delusioni, ma si preoccupano in questo senso anche per il proprio partner. Non vivono quindi le proprie storie con leggerezza, ma con responsabilità.

5- Le discussione sono un punto dolente in un rapporto di coppia

Essendo cresciuti tra continue discussioni, non affrontano emotivamente sereni eventuali litigi. Uno scontro li riporta a vivere quei momenti negativi del passato. Per questo motivo cercano di sottrarsi o di evitare “rumorose polemiche”.

6- Desiderano una relazione forte

Non vivono amori leggeri, ma cercano una relazione forte, stabile, intensa. Si impegnano per far funzionare le cose, cercano di evitare quegli errori che portano alla sicura rottura di un rapporto.

 

Certamente chi ha visto i propri genitori separarsi durante l’infanzia, non vive con spensieratezza i propri legami, i propri amori.

Molto può fare in questo senso il rapporto che i genitori mantengono dopo il divorzio e il grado di tranquillità che riescono a trasmettere ai propri figli.

Cosa ne pensate? Scriveteci le vostre opinioni e le vostre esperienze e condividete per conoscere quelle dei vostri amici!

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Close
Close