Purifica la tua anima e la tua vita. Sii aperto ai cambiamenti e grato per ciò che hai. Felice 2019

Per un felice 2019, purifica la tua anima, sii ricettivo e aperto ai cambiamenti e soprattutto grato per tutto ciò che hai. Per esserci.

Ci siamo ormai lasciati alle spalle il 2018, abbiamo fatto le nostre considerazioni, tirato le somme, fatto il punto di tutto ciò che abbiamo vissuto.

Ora è arrivato il momento di lasciar andare tutto ciò che deve andare.

Pulire i cassetti, spazzare gli angoli, liberare spazio. È ora di lasciare andare il passato.

Teniamo invece le cose importanti che abbiamo imparato. Nell’anno ormai trascorso alcune parole sono state fondamentali:

resilienza, rassegnazione e libertà.

Abbiamo imparato ad essere più saggi, a far fronte a molte delle difficoltà della vita.

Abbiamo risolto problemi, abbiamo detto addio, abbiamo imparato ad amarci un po’ di più.

Amarsi è fondamentale quando tutto sta cadendo a pezzi. La capacità di recupero a volte necessità di sforzi straordinari.

Abbiamo imparato a credere in noi stessi quando nessuno ci credeva. A costruire la nostra autostima. Abbiamo imparato l’amor proprio.

Abbiamo capito che vincere non significa arrivare primi ad un traguardo, ma avere il coraggio di andare verso quel traguardo.

Abbiamo imparato ad amare l’autunno. È solo attesa e la primavera ritorna.

Abbiamo camminato con chi ha incoraggiato i nostri passi, con chi ha reso felici le nostre giornate. Li porteremo in questo nuovo anno con noi.

Ci siamo allontanati dalle persone tossiche , a sorridere a chi non ci apprezza. Abbiamo pianto la perdita di un amico, di una persona cara, abbiamo lottato insieme a loro.

Ci siamo arresi qualche volta. Quando non ce lo aspettavamo.

Abbiamo raccontato storielle allegre, abbiamo sorriso, abbiamo cercato di ridere anche anche nei momenti tristi.

Abbiamo amato, abbracciato, aiutato, sostenuto…

Probabilmente voi, come me, non cambiereste niente di quanto vissuto, ma non possiamo più essere gli stessi.

Inizia un nuovo anno, inizia una nuova strada è questa volta speriamo che sia quella che porta alla serenità.

No. Non possiamo fare le stesse cose, commettere gli stessi errori. Dobbiamo realizzare qualcosa di nuovo, imparare ancora e ancora.

Dobbiamo scegliere il bene, la pace e la tranquillità a discapito delle provocazioni e di tutto ciò che avvelena la nostra esistenza.

Accogliamo quindi il nuovo anno, i cambiamenti che arriveranno, le novità e siate grati per un nuovo anno tutto da vivere!