La fortuna di avere una mamma e un’ amica in un’unica persona

Avere una mamma e avere in lei anche un’amica è una fortuna immensa, ne sono consapevole e grata.
A lei questa dedica. Una dedica semplice, che scaturisce da un cuore semplice. A lei e alle vostre mamme. Amiche di vita care e preziose. Insostituibili.

Se non fossi stata mia madre, ti avrei scelta sicuramente come amica.

Sei stata al mio fianco sempre, in tutti i momenti, insegnandomi le cose belle di questa vita e preparandomi ad affrontare le sfide che potrebbero arrivare.

Mi hai offerto un nido, quando non avevo nessun altro posto dove andare.

Mi hai asciugato le lacrime e sei rimasta lì, in silenzio. Per farmi sentire la tua presenza, il tuo sostegno. Per farmi sentire al sicuro.

Nel cuore della notte, nelle fredde albe, eri lì con il cuore spezzato, ascoltando il mio pianto.

Eri lì al mio risveglio, senza aver dormito. Eri lì come un’amica. Come un abbraccio.

Hai pianto con me quando il dolore era troppo grande, quando il mio cuore era livido e contuso, e poi hai piegato le ginocchia e pregato per me, per avere aiuto.

Ti sei preso cura di me quando ero malata e quante volte, mamma, ho visto i tuoi occhi stanchi guardarmi con tanto amore…

Quante volte, mamma, ti ho sentita piangere in silenzio alla vista della mia tristezza. Quante volte hai rinunciato a a te stessa, ai tuoi desideri per me?

Madre mia, la tua forza e il tuo coraggio riempiono il mio cuore di orgoglio e gioia per averti nella mia vita.

La tua forza sono le mie fondamenta e mi sostiene quando il mio mondo sembra crollare.

Il tuo amore ha invaso la mia vita e mi ha insegnato ad amare.

La tua pazienza ha placato la velocità delle mie parole, ha diminuito l’intensità delle mie azioni, di tutto ciò che era negativo.

Ho imparato da te, madre mia, che amare significa restare insieme nel bene e nel male. Significa apprezzare la presenza, le azioni, le qualità di chi ci ama.

Ho imparato da te che amare è avere pazienza quando l’altro non sta bene, ad essere un sostegno nei momenti difficili, a sopportare le sfide e tollerare i difetti.

Ho imparato da te che l’amore è nobile e bello, perché mi hai amato talmente tanto che sono diventata il riflesso di un’anima felice, un’anima che vuole e ha bisogno di irradiare ciò che ha ricevuto.

E io, Madre mia, ho ricevuto solo amore da te, un amore sincero e puro.

Mi hai insegnato a parlare … e quanta gioia nei tuoi occhi e nel tuo cuore quando ho pronunciato per la prima volta la parola “mamma”.

Hai tenuto la mia mano affinché imparassi a camminare, hai scelto i miei abiti pensando anche ai dettagli. Al colore di una sciarpa, alle scarpe adatte , ai miei capelli…

Mi hai accompagnata a scuola, mi hai atteso all’uscita, mi hai portata mille volte a prendere un gelato dopo le lezioni.

Il tempo è passato ad una velocità spaventosa. Oggi continui a sorridere quando ti chiamo mamma e mi tieni ancora le mani.

Non scegli più i miei vestiti, le mie sciarpe, ma continui a pregare per me, a sognare i miei sogni, ad essere felice per le mie vittorie.

Continui a pensare a me, sempre e ovunque.

Continui a prepararmi il caffè e a ricordare il mio gelato preferito.
Sei sempre la mia mamma, sei sempre la mia amica.
Continui a insegnarmi l’amore, senza dire nulla.

Continua mamma… continua a mostrarmi cos’è l’amore, continua ad insegnarmi a rispettare e ad essere paziente.

Continua ad essere mia madre e mia amica…

Condividi questo articolo