Questo video ci mostra perché dovremmo abbandonare ogni controllo e abbracciare la vita così com’è

Il video che vi proponiamo ci mostra perché dovremmo abbandonare ogni controllo e abbracciare la nostra vita così com’è

Ci hanno insegnato che esiste un solo modo giusto per fare le cose e che seguire il “manuale”, è il solo modo per ottenere ciò che desideriamo.

Ma poi accade di rendersi conto che le cose vanno diversamente e questa nostra falsa visione della realtà può seriamente danneggiarci, rendendoci persone egoiste, controllate, insensibili nei confronti del prossimo.

Si può arrivare al punto di scavalcare tutto e tutti purché la nostra volontà sia soddisfatta.

Una delle lezioni più importanti e talvolta la più difficile, che dovremmo imparare dalla vita è che non esiste nessun manuale perfetto.

Non esiste un modo di vivere perfetto, non è perfetto nessun tipo di viaggio durante la nostra esistenza.

Gli errori, le sfide, i fallimenti, le cadute, il caos, faranno sempre parte della vita di ognuno, non importa quanto duramente si cerchi di evitarli.

Le avversità possono bussare alla nostra porta in qualsiasi momento e un atteggiamento rigido, controllato, non ci aiuterà ad attraversarle.

Aggrapparci alle nostre convinzioni, alla necessità di rispettare quel Manuale, non ci salverà.

Resistere al flusso naturale della vita, causerà più dolore per noi stessi e le persone intorno a noi.

Il video che vi proponiamo ci mostra proprio questo. E molto di più.

È il racconto di un discepolo buddhista tibetano di nome Dechen. Un apprendista diremo.

Dechen è appassionato di giardinaggio, adora piante e fiori.

In una notte di tempesta trova un fiore esposto alle intemperie, senza alcun riparo.

Lo prende con sé e decide di portarlo al monastero per proteggerlo.

Nonostante tutte le sue amorevoli cure, il fiore è destinato ad appassire.

Dechen trova inaccettabile il triste destino del suo fiore e vive un momento emotivamente complicato.

Solo quando comprende che il destino del fiore è fuori da ogni suo controllo, ottiene delle risposte che lo rendono in grado di percepire il lato positivo di quel momento triste è difficile.

È una grande lezione di vita. Una lezione che possiamo applicare alla nostra vita anche in contesti differenti.

Come possiamo utilizzarla?

Come Dechen, abbiamo tutti un fiore che vogliamo proteggere. Può trattarsi di una persona, un sentimento, un oggetto, un’abitudine.

I nostri fiori non dureranno per sempre e cercare di trattenerli in vita ad ogni costo, può solo danneggiarli prima del tempo.

Dobbiamo imparare a rinunciare a questo bisogno di controllo e permettere alla vita di fare il suo corso.

Possiamo imparare alcune lezioni dal video per affrontare le avversità:

La più grande prova d’amore è permettere all’altra persona di essere chi è veramente e di vivere la vita a modo suo. Ognuno ha il proprio viaggio e provare a controllare il percorso altrui, anche se con buone intenzioni, porta solo risultati negativi.

Ci sono molti modi in cui possiamo raggiungere i nostri obiettivi nella vita, ma se ci concentriamo solo su un percorso, ignorando i segnali che dimostrano che stiamo sbagliando, ci chiudiamo ad altre opportunità e rischiamo di rimanere delusi.

Ma non vogliamo aggiungere altro, lasciamo che sia il video a raccontarvi la vita:

Dobbiamo imparare a rispettare maggiormente il naturale flusso della vita. Anche nei momenti più difficili. Impariamo la lezione che essi portano con sé.

Abbi fiducia, ciò che è destinato a te, arriverà al momento giusto.
E ricorda sempre le parole di Senaca:

“Colui che soffre prima del tempo soffre più del necessario”.