L’abitudine di ringraziare – Mentre il saggio applaude i poveri di spirito si lamentano

Per essere felice, non hai bisogno di grandi risorse materiali.

Hai già i tramonti, le stelle, gli uccelli, il sorriso dei tuoi amici, i tuoi fratelli.

Ringrazia Dio, perché hai la tua vita, giorni da vivere, la tua forza e la tua determinazione.

Con tutti questi doni della vita, il resto si costruisce …

Ringrazia le persone che hanno creduto in te, perché ti hanno aiutato a sentirti benedetto.

Ringrazia anche chi ti ha fatto del male, perché ti ha insegnato ad essere un guerriero, ad essere più forte.

In una coppia solida si ringrazia il proprio partner.
Si ringrazia non solo individualmente, ma anche e soprattutto, difronte agli altri.

La gratitudine crea un clima in cui tutti si sentono importanti, valorizzati.

Grazie: per un aiuto, un tocco, un orientamento, una carezza, una critica pertinente.

Grazie: per lo sforzo di lavorare tutta la notte per consegnare un progetto, per arrivare subito in caso di emergenza, per trascorrere una settimana senza pranzo per sostituire un collega malato.

Grazie: per un suggerimento utile, per un sorriso ricevuto, per una stretta di mano calorosa.

Grazie: per l’ascolto, per il buon consiglio, per una parola di conforto in un momento di difficoltà.

Grazie: per i tuoi più cari affetti, per l’affetto che ricevi e che scalda le giornate più fredde, per il calore.

Grazie: per la buona salute, per la forza interiore, per il pianto che ti fa restare umano in un mondo alla deriva.

Grazie: per l’educazione ricevuta, per il male evitato, per la capacità di risolvere i problemi.
Grazie: per la presenza silenziosa, per uno sguardo ammirato, per un complimento sincero.

Grazie: per l’emozione suscitata, per un fiore regalato, per la cura e per tutte le attenzioni.

Grazia: per la gioia di ogni giorno, per una passeggiata serena, per un caffè bevuto al tavolino di un bar.

Grazie: per le risate di una sera, per la stima dimostrata, per il rispetto.

Grazie: per le lacrime asciugate, per il dolore consolato, per la preghiera.

Grazie: per tutte le attenzioni, per per una telefonata inattesa, per un pensiero che arriva da lontano.

Grazie: per l’amore che ricevi, per l’amore che regali, per il cuore che batte, d’amore, nel mondo.

La gratitudine ti rende più felice
La gratitudine rende felice chi la riceve.
La gratitudine può salvare il mondo.