Se vuoi, puoi : 9 consigli di uno psichiatra russo per essere sempre felici

Siamo costantemente coinvolti in quello che è uno dei grandi temi del pensiero umano, la felicità.

E questa volta vi proponiamo qualcosa di abbastanza insolito; alcuni consiglii dello psichiatra russo Mikhail Efimovich Litvak, che ha compiuto 80 anni in giugno e che ha un bagaglio di esperienza enorme per aiutarci a comprendere cosa vogliamo e cosa dobbiamo alla nostra vita.

Ecco i suoi consigli per essere sempre felici:

1- La felicità è un effetto naturale di una vita organizzata

Cerca di mettere tutto in ordine per poter vivere una vita più piena.

La felicità, la gioia e il successo sono solo l’effetto collaterale di chi investe in una vita ben organizzata in ogni modo.

2- Ricorda che ognuno ha la propria opinione su di te

Devi ricordare che ognuno ha una stima di sé che merita di essere presa in considerazione. Pertanto, non superare mai questo limite quando offri un consiglio.ù

Non giudicare. Quando incontri persone nella tua vita, è naturale pensare di poter dare i tuoi consigli per aiutarli ad essere migliori e più felici – ma giudicare la vita di qualcun altro è facile.

3- Se non fai nulla per te stesso, come puoi pensare che gli altri ti aiutino?

Quando imposti degli obiettivi nella tua vita, inizia a eseguirli! Non ha senso dire a tutti che sei infelice nel tuo corpo e che inizierai a fare esercizi se in effetti non assolvi questo compito.

Gli altri non possono risolvere i tuoi problemi. Possono al massimo supportarti ed offrirti consigli, ma l’atteggiamento propositivo deve venire da te!

4- La positività ha il potere di allontanare il fallimento

L’importanza di essere positivo. I tuoi fallimenti si verificano a causa delle insoddisfazioni che nutri durante la tua vita.

Ma se cambi il tuo atteggiamento vivendo la tua giornata con la convinzione che tutto potrebbe migliorare, complimentandoti con testo per tutto ciò che di buono riesci a fare, riuscirai a guardare la tempesta con più calma e maggiore coraggio.

5- Non conosci il tuo peggior nemico? Quindi guardati allo specchio

Credi in te stesso e i problemi inizieranno ad aver paura di te e non il contrario.

Smetti di cercare i tuoi nemici nel mondo esterno e ad incolpare gli altri per le tue insoddisfazioni.

Il tuo più grande nemico è te stesso!
È impossibile superare le barriere del mondo alla nostra felicità se non abbattiamo la prima di esse: quella dentro di noi!

6- Il modo corretto non è sempre il più breve

Se sei al 30 ° piano e vuoi andare in strada, il modo più veloce è saltare dalla finestra.
Ma una volta raggiunto il suolo, sarai un uomo morto.

Quindi non essere pigro nel cercare il modo migliore per condurre la tua vita.
Se la strada si presenta piena di curve, di alti e bassi, probabilmente ti sta portando nella giusta direzione.

7- La mancanza di obiettivi ci rende ciechi

Quando hai bisogno di cambiare casa, il tuo primo obiettivo è quello ottenere delle scatole per conservare le tue cose. A quel punto, guardandoti intorno, ti rendi conto che puoi trovarle ovunque, che sono facilmente reperibili.

È così che accade anche nella vita: quando hai un obiettivo da raggiungere, guardati intorno e presta attenzione ai segni che il mondo ti offre.

8- Tollerare (e amare) i momenti di solitudine è un segno di maturità

La solitudine è spesso vista come qualcosa di estremamente negativo, ma abbiamo molto da imparare da essa.

Le persone emotivamente mature sono quelle che approfittano delle fasi e dei momenti di solitudine per crescere ed evolversi. Pensaci!

9- L’equilibrio tra i “Devo, ma non voglio” o “posso, ma non dovrei”

Molte persone utilizzano la litania “Devo, ma non voglio” o “posso, ma non dovrei”.
Smetti di essere un ostacolo per te stesso.
Se vuoi, puoi. Se devi, fallo. Se puoi cosa ti impedisce di farlo?

Ciò che “devi” deve essere regolato da ciò di cui hai “bisogno”. E quello che “puoi” è il motore che lascia girare tutto correttamente.