Lettera aperta al prossimo che farà finta di amarmi Sono molto seria.

Non sono mai stata molto brava nelle relazioni. Principalmente, perché mi aspetto ciecamente che tutti abbiano buone intenzioni e poi perché vedo solo il bene nelle persone.

Tutte le relazioni in cui ero impegnata, erano tossiche in un modo o nell’altro.
Ma guardavo il loro potenziale.
O lo immaginavo.

Ho sempre pensato: “Un giorno diventerà un uomo eccezionale. “Un giorno diventerà un marito meraviglioso, un padre straordinario”… e così via.
Non è mai stato così.

Ho sempre pensando che dimostrando amore, curando, impegnandomi, sostenendo, annullandomi quasi, sarei riuscita a costruire un rapporto forte e duraturo.
Non è andata così.

Anzi. Sperarlo e agendo in quel modo, è stata la cosa più stupida che potessi fare.

Dare, dare tutto ciò che abbiamo a qualcuno e non ricevere nulla in cambio, è estenuante, specialmente quando non abbiamo ricevuto molto fin dall’inizio.

In una relazione bisogna dare e ricevere, fare compromessi, supportarsi e comunicare.
Il mio problema è che ho fatto sempre tutto io, senza mai ricevere.

Anche nei miei rapporti platonici e familiari, mi sono sempre preoccupata per gli altri e poco e niente per me stessa.
Sono stata prosciugata e quando non ho avuto più nulla da dare, ho ricevuto il loro benservito: se ne sono andati via.

È sempre stato così.
Familiari, amici, amori …

Innumerevoli volte sono stata usata, raggirata, manipolata, messa in un angolo.
Ma è finita. Ora basta.

Quasi un anno fa, quando il mio ultimo “amore” ha deciso che non aveva più “tempo per preoccuparsi dei miei problemi” e si è trasferito dall’altra parte della città, ho deciso di prendermi una pausa dalle mie relazioni.

Ho deciso di non investire il mio tempo e le mie energie in relazioni in cui gli sforzi non sono reciproci.
Ho tagliato i ponti con molti di quegli “amici” che mi chiamavano solo quando potevo essere di una qualche utilità per loro e ho completamente smesso di cercare qualsiasi forma di “avanzamento dell’amore”.

Negli ultimi 10 mesi ho fatto tanti di quei progressi che non penso sia più possibile usarmi.
Sono diventata bravissima nel riconoscere le personalità manipolatrici, sono diventata immune dalle persone tossiche.

Osservo le persone intorno a me… a volte penso che vorrei davvero incontrare qualcuno in grado di amarmi incondizionatamente, ma ho smesso di cercare attivamente.

Questa volta aspetterò che accada, che sia l’amore a trovarmi e intanto mi concentrerò su me stessa e i miei miglioramenti.

Se un giorno l’amore dovesse bussare alla mia porta, questo è quello che dirò :

1- “Sono una donna molto indipendente. Mi guadagno da vivere, pago le mie bollette e sto bene senza di te. Non dipendo da nessuno e so che questo può intimidire, ma se tu conoscessi il mio passato, capiresti perché.

2- Ho un modo diverso di pensare rispetto alla maggior parte delle persone. Sono stata ferita più volte, in modi diversi, rispetto a molti. Quindi, ho problemi di fiducia, ma se mi dici la verità, andrà tutto bene.

3- Le menzogne mi faranno sempre più male di una brutta verità.

4- Non aspettarti molto da me. Ho sempre dato fin troppo e ora mi rifiuto di perdermi di nuovo e di essere data per scontata.

5- Ho delle riserve su molte cose. Sono stata ferita psicologicamente, emotivamente e fisicamente. Quindi quando mi chiudo in me stessa, per favore sostenimi.

6- Sappi che mi piacciono le piccole cose, le più semplici. Un caffè, cucinare per me o qualsiasi altro piccolo gesto che mi dimostri che pensi a me.

7- Non dimostro il mio affetto come la maggior parte delle persone. Probabilmente sarò un po’ fredda in pubblico, probabilmente non dirò parole dolci e coccolose.
Ma sappi solo che quando ti sorrido in silenzio, significa che ti ammiro e sento qualcosa di forte per te.

8- Dovrai abbattere molti muri. Ci vorrà un grande sforzo per dimostrarmi la tua sincerità. Ma se pensi che valga la pena, lo farai senza problemi.

9- Se mi dimostrerai la tua sincerità, abbatterò queste mura per te, ma per favore, non mettere mai tutto questo in pericolo. Non sono sicura di poter sopportare ancora un altro dolore.

10- E infine, voglio sentirti dire cosa senti, cosa ammiri di me. Voglio che tu mi dica quando sbaglio e voglio parlare con te dei miei errori per correggerli. Voglio sapere in cosa ti rendo felice e cosa non ti piace di me.

Ma soprattutto, prima di dirmi qualsiasi cosa, assicurati che sia vera.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Close