Le 6 fasi dell’amore e del dolore che le accompagna

Quante volte ti sei chiesto: “Cos’è esattamente l’amore?”

Non sei il solo. È una vecchia domanda che lascia molte persone con dei dubbi riguardo le loro relazioni e il loro futuro romantico.

Allora, cos’è l’amore?
L’amore è un processo: trovare un partner, innamorarsi, sposarsi, lasciarsi a volte.
Non è permanente. Non è qualcosa che trovi e che possiedi per sempre.
L’amore è fluido e la sua definizione cambia nel tempo e a seconda di ogni coppia.

Le coppie che fanno durare l’amore, imparano a cambiare insieme e supportano l’un l’altra la propria individualità.

L’amore è bello e talvolta doloroso

Proprio perché l’amore cambia continuamente, può portare dolore.
Il dolore si verifica nelle diverse fasi di una relazione e probabilmente avrai già sperimentato alcune delle sofferenze inevitabili per ognuno di noi.

Di seguito sono riportati alcuni dei diversi tipi di dolore che l’amore può portare attraverso le sue 6 fasi :

1- CHE COS’È L’AMORE? È questo l’amore?

Cercare l’amore può essere piuttosto doloroso.
Innanzitutto c’è la questione di rimettersi in gioco, il che significa l’aver superato i traumi emotivi delle relazioni passate.

Bisogna sentirsi realmente pronti e sapere cosa vuoi, cosa ti aspetto, cosa cerchi in realtà. Devi avere anche un’idea di cosa significhi amare, che potrebbe non essere la stessa idea per tutti.

Una volta che pensi di sapere cosa vuoi ed hai trovato la risposta alla domanda “Cos’è l’amore?”, c’è il doloroso tormento nel decidere come ottenere un incontro con la persona scelta.

Quando trovi il coraggio di invitare qualcuno fuori, potrebbe arrivare un dolore un po’ più grande: il rifiuto.
In questo caso, ciò che devi fare, è imparare a gestire un amore non corrisposto o sentimenti romantici non condivisi.

Se invece tutto è andato secondo i tuoi desideri e i sentimenti sono reciproci, è il momento di affrontare un disagio maggiore. Devi scoprire se sei veramente innamorato o semplicemente attratto.

Se pensi che quello che senti sia amore, è tempo allora, di rivelare all’altra persona i tuoi sentimenti .
È forse la parte più dolorosa di questo stadio, decidere come farlo.

2- TI SEI INNAMORATO!

Il secondo stadio dell’amore e del dolore, derivano dalla stessa vecchia domanda: “Cos’è l’amore?
La differenza è che questa volta ti chiedi: “Mi sto innamorando?”
Puoi rispondere a questa domanda prestando attenzione alle tue azioni.

Per evitare parte del dolore associato all’amore, è importante capire la chimica che si cela dietro al sentimento. Ricorda, questi sentimenti intensi, sono dovuti alla produzione di alcune sostanze chimiche nel cervello.

Se sei giunto alla conclusione che ti sei innamorando ed hai compreso la chimica dell’amore, congratulazioni!

Ora puoi passare a compiere uno dei gesti più belli e simbolici dell’essere innamorati: tenersi per mano.
Camminare mano nella mano ha numerosi benefici per la tua salute.

3- È UFFICIALE, SIAMO UNA COPPIA

Il passo successivo nella progressione dell’amore, è solitamente la formazione della coppia.
Se non sei sicuro in quale fase ti trovi, inizia a cercare i segni di una relazione impegnativa. Una volta stabilito che sei ufficialmente in una relazione, hai una serie completamente nuova di preoccupazioni potenzialmente dolorose.

Potresti iniziare a chiederti cosa fare ora, come comportarti, dove andare e come mantenere una relazione sana.

Prima di tutto, smetti di pensare così tanto. Analizzando eccessivamente la tua relazione, diventerai frustrato e ansioso. Concentrati sull’essere maturo per creare e mantenere la felicità.

Proprio come in un lavoro, devi avere dei progetti per il futuro. Dove pensi di essere tra qualche anno e come puoi migliorare la tua vita di coppia ogni giorno?

Per rispondere ad alcune di queste domande, è importante conoscere il tipo di personalità del tuo partner. Prenditi il ​​tempo per capirlo e conoscerlo davvero.
Una persona molto sensibile ha esigenze diverse da una persona seria e motivata, per esempio.

 

4- COME POSSO AMARE QUESTA PERSONA?

In questa fase, è una delle cose che possono accadere: porti avanti la tua relazione, ma inizi,a mettere in discussione le decisioni che ti hanno portato fin lì. “Cos’è l’amore?” Ti chiedi di nuovo. “Come posso amare questa persona?”

Guardare indietro alla ricerca del perché ti sei innamorato in primo luogo e mettere in discussione tutto poi, può essere doloroso.
È uno dei momenti più difficili da affrontare. Concentrati sugli aspetti positivi che ti danno forza, mentre attraversi questo momento.

5- LA FINE

LA relazione non si è rivelata quello che pensavi.
Con tutto il dolore e lo sforzo possibile , hai cercato di farla funzionare, ma probabilmente ti sei perso in qualche modo lungo la strada.

Ora devi chiederti se è il momento di lasciarti andare, per poi tornare ad amare di nuovo.

Quando un amore finisce, devi rimettere insieme i pezzi del tuo cuore spezzato.
Recuperare dopo una rottura è difficile, tutto il tuo futuro è crollato. Nonostante ciò, è comunque necessario superare questo momento.

Prenditi il ​​tempo necessario per imparare le lezioni importanti che derivano dalla perdita dell’amore, ascolta della musica che ti aiuti ad esternare le emozioni, piangi se vuoi, ma continua la tua vita.

6- SEI DI NUOVO SINGLE

Superata la rottura, ti ritrovi di nuovo single.

Questo può essere liberatorio o doloroso se inizi a sentirti solo. Concentrati solo su come amarti e cerca le giuste motivazione per tornare a sorridere. Accetta questo momento della tua vita e l’amore arriverà di nuovo, quando sarai pronto.