12 abitudini auto-distruttive che bisogna lasciare andare

Che il nostro pensiero e le nostre azioni influenzino la nostra vita, è cosa oramai accertata e risaputa.

È quindi necessario aiutarsi, cominciando a cambiare abitudini consolidate e sforzarsi di arginare pensieri e nevrosi che quotidianamente ci tolgono serenità e positività.

Tutto ciò che ripetiamo innumerevoli volte nel tempo, può essere compreso dal cervello come verità.
Siamo responsabili per le cose che ripetiamo e quindi con questi piccoli e costanti passi in avanti, è possibile ritrovare la giusta visione.

1- Incolpare gli altri per la propria infelicità

Nessuno nega che episodi negativi, traumi improvvisi possono minare psiche e stati d’animo. Continuare a pensare sia però tutta colpa degli altri, non solo è sbagliato, ma continua a tenere una persona prigioniera del passato.

2- Abbandonare subito queste frasi:

Sono un fallimento completo;
Non lavorerò mai nella vita;
Tutto succede a me;
Tutti sono più fortunati di me.

Si noti che, nell’uso di queste frasi, oltre al contenuto negativo, ci sono parole che generalizzano il comportamento: mai, tutto, tutti. Sono parole pericolose perché dicono al tuo cervello che non hai altra scelta!

3- Non cercare la perfezione

Non solo perchè nessuno è perfetto, ma anche perchè il concetto di perfetto fa parte di un atteggiamento sbagliato. Nel momento in cui si fallisce la perfezione è pronta l’accusa, verso se stessi.

4- Agire, non rimandare

Ogni volta che tentenniamo, rimandiamo, lasciamo che pensieri, dubbi, paure occupino i nostri pensieri e la nostra psiche. È meglio agire, magari sbagliando qualcosa, che rimanere paralizzati nella situazione di confine che non ci porta da nessuna parte.

5- Non tradire la tua parola

Sia per non perdere la stima e la fiducia di amici, colleghi, persone che si frequentano, e sia nei confronti di se stessi. Quando si prende un impegno bisogna mantenerlo. Oppure bisogna avere l’onestà di non prenderlo.

6- Non dare sempre la priorità alle altre persone

Non è il consiglio a diventare egoisti,quanto la capacità di non trovare scuse a se stessi.

Paradossalmente è più semplice affrontare i problemi altrui rispetto ai propri, mentre se si è preso un impegno con se stessi occorre imparare a dire dei no e non rinunciare al proprio impegno.

7- Non elemosinare attenzioni

Una tendenza spesso praticata da coloro che si sentono ” sfigati” ma da abbandonare con tutta la risolutezza possibile e, soprattutto,immediatamente. Non è giusto e dignitoso elemosinare attenzioni e considerazione.

8- Non sminuire i tuoi risultati

È vero che l’essere umano non è mai contento di quello che ha e vuole sempre di più. Ed in un certo senso tutto questo è il motore che fa andare avanti. Quello che occorre è equilibrio, è sapersi gratificare.

9- Impara a voltare pagina immediatamente

Hai iniziato la giornata con un problema? Un imprevisto annulla i tuoi impegni? Nessun problema, un sorriso aiuta a voltare pagina immediatamente.

Saper non farsi condizionare eccessivamente, è il miglior antidoto contro i normali e frequenti contrattempi.

10- Non comprare quello di cui non hai bisogno

Il denaro ha una sua funzione,ma non compra serenità, equilibrio, e senso della vita. Quando non si riesce a trovare il bandolo della matassa quello che è più facile è comprare. Imporsi una ” austerità” per ritrovare abbondanza dentro di sé.

11- Non temere il cambiamento

Cambiare è necessario, vitale. Anche psicologicamente, perchè tutto posso prendere una nuova piega e proiettare verso nuovi spazi.

12- Abbandonare subito vittimismo e autocommiserazione

Con risolutezza, senza tentennamenti. La sfida più importante, quella che può mettere anche paura, specie se si vive oramai in uno stato del genere. Con i giusti passi, i giusti consigli e la giusta determinazione è possibile riuscirci!

Un articolo interessante, da condividere!