Esaurimento emotivo: la conseguenza di essere troppo forte per troppo tempo

Quando ci costringiamo ad essere troppo forti e per troppo tempo, corriamo il grande rischio di soffrire di esaurimento emotivo.

L’esaurimento emotivo può sorgere a causa di vari tipi di “sforzi non sani”: a casa, al lavoro, con gli amici, nelle relazioni sentimentali, nel rapporto con se stessi… la lista aumenta.

E non è qualcosa che si palesa immediatamente.
Accumuliamo a lungo, finché non arriva il momento in cui semplicemente “esplodiamo”, perché non riusciamo più a sostenere il peso di tutto quello che portiamo dentro.

Non tutte le persone riescono ad affrontare questo vortice di sentimenti che affiora in superficie, quindi è molto comune che sviluppino condizioni di ansia, depressione profonda o malattie croniche.

Inoltre, aldilà della sfera emotiva, l’esaurimento colpisce anche fisicamente, impedendo di andare avanti, verso una vita sana e felice.

Mancanza di reciprocità come incentivo per l’esaurimento emotivo

La principale causa dell’esaurimento emotivo, è la mancanza di reciprocità.
Le persone che soffrono di questa condizione, sono di solito quelle che offrono sempre il meglio di sé in tutte le loro relazioni, ma non sono ricambiate con la stessa intensità.

La mancanza di reciprocità e apprezzamento, aggiunto alla costante rinuncia di se stesse, delle proprie priorità, dei propri sogni e bisogni, provoca in queste persone, una ferita nel cuore che diventa ogni giorno più dolorosa.

I primi sintomi di esaurimento

Inizialmente si avverte una sensazione di disagio interiore.
Sentiamo che qualcosa non va, ma non riusciamo ancora ad identificare bene questi segnali , non sappiamo come gestire quello che sentiamo e intanto l’esaurimento avanza.

Per cercare di identificare l’esaurimento emotivo prima che raggiunga il “punto del non ritorno”, vi elenchiamo quelli che sono i suoi sintomi principali.

I primi sintomi dell’esaurimento emotivo:

Stanchezza fisica:

svegliarsi ogni giorno diventa faticoso e ci aspettiamo già che il nuovo giorno sia pieno di compiti estenuanti e nessun momento di pace.

Mancanza di motivazione:

non ci sentiamo ispirati a compiere nessun compito quotidiano. Al contrario, facciamo il minimo indispensabile, senza alcuna gioia o senza desiderio di migliorare.

Irritabilità:

tutto intorno a noi sembra irritarci e l’autocontrollo diminuisce ogni giorno che passa, il che ci rende più suscettibili alle incomprensioni con le persone che abbiamo intorno.
Inoltre, anche le critiche e i disaccordi minori sembrano offenderci.

Insonnia:

con il vortice di pensieri che si aggira nella testa, è difficile trovare la calma e il rilassamento necessario per addormentarci.

Distensione affettiva:
le emozioni represse diventano sempre di più.

Problemi di memoria:

la memoria sembra seriamente compromessa e diventa difficile persino ricordare le piccole cose.

Difficoltà a sviluppare i pensieri:

la stanchezza rende il pensiero più lento. In modo ci occorre più tempo per completare quelle che sono le nostre attività quotidiane.

Come affrontare l’esaurimento emotivo

Naturalmente, il modo migliore per trattare l’esaurimento emotivo, è concedersi il tempo di riposare.
Dobbiamo imparare a dare la priorità a noi stessi, rendendoci conto che solo quando stiamo bene dentro e fuori possiamo migliorare la nostra vita e aiutare chi ci circonda.

Nella ricerca della pace e della tranquillità, molte persone trovano il modo di ritagliarsi del tempo libero dalle proprie responsabilità per concedersi una piccola vacanza o recarsi in qualche luogo che rilassa e ispira.

Se viaggiare non è un’opzione che può essere contemplata al momento, si possono cercare dei piccoli svaghi , coltivare degli hobby che rallegrano e gratificano.

Occorrono momenti di calma, di introspezione, momenti in cui riflettere sulla propria vita e sulla propria, personale essenza.

Inoltre, se nella vostra quotidianità dovessero presentarsi uno o più sintomi di cui sopra, non esitate a parlarne con il vostro medico che vi consiglierà nel modo giusto.

In conclusione:
Siate buoni e generosi con voi stessi, come lo siete nei confronti degli altri.
È il solo modo per vivere sani e felici e per portare felicità nelle vite altrui.

Importanti riflessioni da condividere con i vostri amici, lo apprezzeranno!

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Close
Close