I bugiardi non cambiano mai. Queste sono le 7 caratteristiche principali

Le persone che mentono non cambiano mai, semplicemente migliorano le loro strategie.

Chi adotta la menzogna come modo per relazionarsi, per essere accettato dagli altri, per guadagnare fiducia, ha difficoltà a mostrarsi così com’è, a vivere la sua vita e si avvolge in una ragnatela dalla quale è difficile liberarsi.

Una bugia di solito porta ad un’altra bugia e ha l’effetto tipico della palla di neve: può iniziare come qualcosa di innocuo, non pensando di generare mali più grandi, ma in seguito può trasformarsi in una valanga, quando alla prima se ne sommano molte altre e sempre più grandi.

Solitamente un buon bugiardo ha queste caratteristiche:

Persone intelligenti:

Il bugiardo usa la sua intelligenza cognitiva per studiare bene la sua bugia e per prevenire i potenziali difetti del suo piano.

Sono diffidenti:

Non invano un detto popolare recita: “Ogni ladro giudica per la sua professione”.

Coloro che sono abituati a mentire e a maggior ragione quando le loro bugie non sono normalmente scoperte, tendono a diffidare della parola degli altri.

Hanno una buona memoria:

Per essere un buon bugiardo, è necessario avere un’ottima memoria per ricordare tutto e non cadere nelle contraddizioni. Questo minimizza i rischi di essere scoperti.

Sono spudorati:

Solitamente le loro bugie sembrano molto reali, semplici quasi, il che le rende più facili da ricordare e da reggere. Sotto un’apparente semplicità e trasparenza, nascondono gli inganni più grandi.

Sono persone calme e serene:

Lo stato emotivo del bugiardo, è un fattore importante.
Le personalità nervose, soggette all’ansia, alla depressione, alla rabbia, non sono adatte alla pratica menzognera. Verrebbero immediatamente scoperti o non reggerebbero essi stessi una messinscena prolungata.

Diversamente le persone calme e serene, hanno le “doti” necessarie per controllare e portare avanti nel tempo, uno o più inganni.

Sono freddi e calcolatori:

Non aggiungono drammaticità alle loro menzogne e ai loro piani.
Con una fredda mentalità e senza troppe cerimonie, possono costruire la loro rete di bugie senza curarsi dell’impatto o delle conseguenze che può generare.

Sono socievoli ed estroversi:

Tendono a non presentare difficoltà nell’interazione sociale, essendo in grado di esprimersi senza battute d’arresto, ad un pubblico vario.

La timidezza non è di solito uno dei tratti caratteristici dei bugiardi che possiedono invece spirito di avventura e non hanno paura di esprimersi, soprattutto attraverso le bugie.

Le caratteristiche precedentemente menzionate, non sono necessariamente prerogativa dei bugiardi, ma sono un fattore comune.

A nessuno piace essere ingannato, la menzogna può essere giustificata solo in casi specifici, dove l’integrità è minacciata.

Il legame con un buon bugiardo, può certamente portare a conseguenze dolorose e dannose.

Quindi la diagnosi precoce può essere molto utile, ricordando sempre e soprattutto, che un bugiardo di solito, ha adottato quel comportamento come stile di vita.

Cosa ne pensate? Conoscete o sapete riconoscere i “bravi” bugiardi?
Lasciateci le vostre esperienze e condividete per conoscere quelle dei vostri amici!