La madre non ha più denaro e i bambini pregano per un miracolo – pochi secondi dopo trovano una busta con un assegno

Questa è la storia di Sara Moore Gruver, che quel mese si trovava in serie difficoltà finanziarie, ma grazie alle preghiere dei tre bambini è riuscita a rimettersi in piedi.

Alla fine del mese, Sara non aveva ancora ricevuto lo stipendio ed era senza soldi (aveva solo $ 20 nel conto).

Aveva avuto delle spese extra in quel periodo, spese che non potevano assolutamente essere rimandate e che avevano assorbito tutto il budget familiare.

Un problema sera soprattutto quando si hanno dei bambini piccoli. I bambini si sa, hanno bisogni ed esigenze diverse rispetto agli adulti.

I suoi figli, non perfettamente consapevoli della situazione, un giorno chiesero un po’ di soldi ai passanti per comprare del gelato.

Quando la mamma con molto tatto, cercò di spiegare loro le cose, i bambini decisero di fare qualcosa di speciale.

“Caro Dio, ci è piaciuto molto mangiare il gelato, ma forse non era il caso. C’è un modo per far avere un po’ di soldi a nostra madre ed avere anche un po’ di gelato per stasera? Sappiamo che tu puoi. Grazie.” Sara sentì pregare i bambini.

Allora la donna cercò di spiegare meglio ai bambini che ci sono cose più importanti nella vita:

” Dio non spende soldi per comprare del gelato. È occupato in cose più importanti, come i disastri naturali.”

Ma Josh, il figlio maggiore di Sara, sapeva che Dio non era mai troppo occupato e rispose: “No, Dio ha detto che avrai molti soldi per mangiare il gelato e per darne un po’ anche alle persone vittime di disastri naturali”.

Sara non disse più nulla. Erano solo dei bambini…
Aveva ascoltato le loro preghiere, ma non avrebbe mai pensato che qualcuno le esaudisse.

Fu quindi molto sorpresa quando trovò un assegno di $ 123 sulla porta!

L’assegno era un rimborso di un prestito studentesco che arrivava dopo un lungo ritardo.

Scioccata, Sara ha pubblicato la sua storia scrivendo uno stato sui social network:

“I bambini non erano sorpresi. Dio non era sorpreso. Hanno mangiato un gelato. La Croce Rossa ha ricevuto una piccola donazione.”

La madre, ancora una volta, si è resa conto dell’importanza della fede di un bambino e lo ha spiegato nel suo racconto.

“Ho un buon lavoro, ma quel mese ero in serie difficoltà per dei pagamenti extra che mi avevano messo a terra.
Certamente non avevo abbastanza denaro da spendere in dolciumi.

Per bambini però, questi rappresentano una priorità, un alimento importante tanto quanto il pane. Dio ha voluto premiare la loro simpatica innocenza e il loro pensare anche alle persone bisognose.
Mi piace pensare che sia così.”
Scrive ancora Sara sui social.

E piace pensarlo anche anche a noi.
Avere fede è importante per grandi e piccini e siamo felici che questi bambini abbiano avuto la loro piccola preghiera esaudita!

Voi cosa ne pensare?
Lasciateci i vostri commenti e condividete per conoscere il parere dei vostri amici!