10 cattive abitudini che state insegnando inconsapevolmente a vostro figlio

Ogni padre vuole il meglio per i propri figli, è un dato di fatto.
Indiscutibile, quando ci riferiamo ad un padre degno di questo nome che cerca quindi, di educarli nel modo migliore.

Ma nonostante le buone intenzioni, è facile invece trasmettere ai bambini, delle cattive abitudini di cui forse, non ci si rende nemmeno conto.

In questo articolo cercheremo di individuare tutte le abitudini inappropriate che più o meno consapevolmente i padri insegnano ai propri figli.

Le cattive abitudini

1- Non insegnare a prendersi cura di oggetti e persone.
2- Non aiutarli a fissare degli obiettivi.
3- Non insegnare loro a mangiare sano.

4- Non dare loro orari precisi per guardare la televisione, navigare su internet o per giocare.
5- Non incoraggiarli alla lettura.
6- Non stimolarli a socializzare.

7- Non insegnargli a prendere delle decisioni.
8- Non insegnargli ad essere ordinati.

9- Non chiedere la loro collaborazione nelle faccende domestiche.
10- Non spronarli a fare domande per chiarire i loro dubbi.

Quanti di questi errori non avreste preso in considerazione se non li avessimo menzionati in questo articolo?
E magari vi state chiedendo: c’è una soluzione?

Certamente una soluzione esiste e vi daremo alcuni consigli per educare i vostri figli in modo positivo.
Siate fermi e tenaci e vedrete che cambiamenti!

Stabilite degli orari precisi e inderogabili per guardare la televisione, usare i social network, navigare su internet, usare il telefono. Il tempo massimo non dovrebbe superare un’ora.

Invitateli spesso a leggere un libro. Lasciate che scelga pure quello che preferisce, ma chiedete una recensione scritta a fine mese, in modo da dimostrare interesse per un’attività ricreativa di massima importanza.

Cercate di far praticare loro attività fisica per almeno 30 minuti al giorno. Il movimento è fondamentale per la loro crescita, i videogiochi no. Siate convincenti con i più restii.

Limitate al massimo il consumo di cibo spazzatura. Evitate di acquistarli e di recarvi a pranzo/cena, in posti in cui lo servono.

Insegnategli ad avere obiettivi, anche piccoli, non importa.

Se hanno ormai raggiunto la maggiore età, persuadeteli a fare volontariato in una qualche associazione.

Insegnategli a risparmiare denaro. Potreste stabilire di mettere da parte il 25% del denaro che ricevono in regalo.

Insegnategli l’importanza di congratularsi con i meritevoli, a non provare invidia e frustrazione.

Insegnategli che sbagliare è umano e che quello che conta, è la volontà di riparare gli errori.

Insegnategli la gratitudine.

Non è facile seguire tutte queste raccomandazioni, ma spingere i vostri figli e perché no? anche voi stessi verso sane e buone abitudini, li aiuterà a diventare uomini migliori.

Cosa ne pensate?
Commettete anche voi questi errori?
Lasciateci le vostre esperienze e condividete per conoscere il parere dei vostri amici!

Condividi questo articolo