Ho deciso di dire addio a un amore che è durato a lungo.

Mi ricordo … mi ricordo che non mi ero mai sentita così bene e così felice, ma ho notato ora che non sono più così come lo ero allora.

Ricordo che guardare i tuoi occhi mi fece accapponare la pelle, il tuo sorriso provocò in me un sospiro interiore che mi insegnò che c’era un altro tipo di libertà. Quei giochi, le battute, le discussioni per vedere chi valeva di più e ho sempre vinto; Ho sempre vinto.

Amavo il modo in cui gli altri ci guardavano, come una bella coppia, una partita perfetta, quindi credevamo che tutto fosse così facile, così innocente, così fragile che sembrava un sogno.

Le canzoni, i viaggi, i nostri piani, ricordando a vicenda quanto ci siamo amati. Giuro mi sono sentita libera, in modo felice e libera ho potuto ti ho preso per mano e mi sono sentita come se fossimo due contro il mondo, contro la vita, contro l’impossibile.

Ti amavo e mi amavi. Ti ho sostenuto e tu mi hai sostenuto, tu eri il mio migliore amico, mi sentivo protetta e ti proteggevo con l’ultima goccia del mio essere.

E dopo?

E dopo tanta felicità: i combattimenti, la sfiducia, i tradimenti. Dopo le lacrime, il dolore, l’impotenza, la vendetta. Siamo passati dalla coppia perfetta che eravamo per diventare due estranei che si fanno male l’un l’altro e poi si cercano l’un l’altro per ferirsi di nuovo, come un bisogno …
Bisogno di tornare ad essere quello che erano, hanno bisogno di cancellare gli errori e ricominciare e nel fallimento di questi obiettivi.

Chiunque come un buon consigliere che pensa di essere, dirà che questo non è amore, che è meglio non continuare … e bene, ma non sanno che lasciarti è così difficile, dopo tutto quello che abbiamo passato assieme dopo tutto questo tempo.

Il modo in cui entrambe contemporaneamente sembravamo essere l’unica cosa che avevano reciprocamente, poiché avevano superato i forti problemi con l’aiuto dell’altro, il modo in cui un bacio sembrava essere la soluzione alle situazioni più angoscianti.

Dubito che tutti riescano a passare a vederlo come un migliore amico; quella persona che pensavi di conoscere così perfettamente dopo così tanto tempo, che hai amato così tanto, in un battito di ciglia, non è più la stessa. Come due persone che erano così unite, possono aprire gli occhi e ritrovarsi alla deriva.

È come se tutto ciò che pensi di conoscere della vita, tutte quelle leggi della logica, si rivelerà non reale. E improvvisamente non lo è.

Sei in un mondo sconosciuto con speranza, ma allo stesso tempo la piena certezza che è tempo che quella persona non ti stenda la mano e ti offra un bacio per calmare le tue paure.

E anche se è abbastanza difficile, so anche quello stesso amore … Non lo voglio indietro. Non voglio ricambiare quella sensazione di sentimento, perché so che poi tutto crolla, di nuovo.

Non voglio quella sensazione di inferiorità ogni volta che sapevo che stavi parlando con qualcun altro. Non voglio le promesse che hai rotto alla prima occasione, né i baci con cui hai pensato di risolvere tutto. Non voglio la dannata impotenza di non poter fare nulla.

Non voglio trovarmi senza difese in una situazione alla quale non so come reagire, di nuovo. Non voglio perdere grandi persone a causa tua, non voglio i piani, né i sogni, né tutto ciò che ha a che fare con l’aspettarsi cose che non succederanno.

Non voglio quel tipo di amore, in cui credevo davvero che tutto fosse risolto con un bacio, in cui si poteva vincere una guerra dicendo I love you.
Non voglio quel tipo di amore in cui credevo davvero che i piani si sarebbero avverati, ma non abbiamo mai formato le basi per farlo. Non voglio gelosia o pianti al telefono, in attesa di quella chiamata che ho aspettato giorni purchè arrivasse.

E sì, è più difficile smettere di amare quando vedi chi ami cambiare fisicamente e mentalmente, ma non impossibile e ora lo so.

So che gli errori si ripetono molte volte, una volta che sono stati commessi, che aspettare a lungo non garantisce che ciò non accada più. Ho imparato che le persone fingono. Che le promesse sono inutili finché non sono più promesse ma diventano fatti.

Non voglio più quell’amore L’ho imparato, l’ho superato, sono cresciuta, sono cambiata, e non so se questo è buono. Non so se va bene dimenticarti di te. Non so se così tante lezioni mi abbiano reso fredda e forse, né tu né io siamo stati i cattivi. Alla fine, ognuno ha pensato a se stesso.

Non voglio quel tipo di amore, non voglio sentirlo di nuovo, non così, e oggi l’ho deciso. Il tempo detterà le sue leggi assurde e forse ti troverò di nuovo, e spero … spero così tante cose che non so più cosa aspettarmi. So solo che eri il mio primo amore, e se questo è buono o cattivo, nessuno occuperà quel posto.

Nessuno più mi darà quella emozione del primo bacio perfetto o le prime illusioni di cosa sia l’amore, nessuno, nemmeno di nuovo … Addio.